Il Bolognino

Papa Francesco, il primo Papa gesuita e sudamericano, è un cristiano vero, di quelli a cui non siamo abituati. Non fece in tempo ad essere eletto al soglio di Pietro che già ha marcò la sua netta discontinuità con il passato millenario rifiutando di sedere sul trono d'oro. In soli sei mesi ha già iniziato un opera di eticizzazione dello Ior e del clero, ha cambiato la giustizia vaticana e molto altro, dando per primo l'esempio.

 

Pubblicato in Opinioni

Tra il primo e l'otto giugno scorsi, in molte città italiane si è svolto un evento singolare e per certi versi anomalo, ricercatori insegnati e studenti si sono mobilitati per una Italia unita per la corretta informazione scientifica. La manifestazione con la collaborazione del team di Pro-Test Italia, ha visto la concomitanza di 16 eventi contemporanei in altrettante città italiane, dibattiti e flash mob trattando argomenti come gli OGM e la sperimentazione animale, ma anche i vaccini e l'autismo, la sismologia e le scie chimiche e altre frodi scientifiche.

Pubblicato in Società
Venerdì, 07 Giugno 2013 14:52

Stefano, ucciso due volte

La notizia è che mercoledì scorso, la III sezione di Corte d'Assise di Roma ha condannato per omicidio colposo i medici dell'ospedale Pertini, imputati nel processo per la morte di Stefano Cucchi. La sentenza ha assolto invece gli infermieri e gli agenti della penitenziaria, che secondo i giudici non avrebbero contribuito alla sua morte. Stefano Cucchi, il 31enne romano trovato morto in carcere una settimana dopo il suo arresto nell'ottobre 2009, è bene ricordarlo, era coperto di lividi evidenti, con numerosi parti del corpo rotte o tumefatte; addirittura con la colonna vertebrale rotta. La sentenza e la notizia da lo spazio per un commento, o meglio per provare a farne una piccola analisi.

 

Pubblicato in Opinioni

La situazione lavorativa e sociale in Italia sta prendendo tinte fosche, ed è un prodotto di decisioni economiche fallimentari europee (austerità) e nazionali. La risposta di parte della politica è togliere l'Imu, cioè una delle poche imposte che colpiscono la rendita invece che il lavoro e i consumi. Per fermare il declino si parla spesso di “nuovo welfare”. Si discute spesso e impropriamente di Reddito minimo di cittadinanza, Salario minimo, Reddito di garanzia, confondendo le tre misure. Qui di seguito provo a fare chiarezza terminologica e contenutistica, senza pretesa di esaustività.

Pubblicato in Lavoro
Sabato, 27 Aprile 2013 10:56

Lettera di Lino Aldrovandi

Caro Federico, le voci non ufficiali di questi ultimi momenti parlano che il rientro in divisa degli gli agenti che ti hanno ucciso senza una ragione, in un’alba di una domenica mattina infame, bastarda e assassina sarebbe previsto tra otto mesi o giù di lì. Due poliziotti, quello “dell’abbiamo bastonato di brutto per mezz’ora”, tale Pontani Enzo e Monica Segatto (l’unica che con te a terra fu vista percuoterti con il manganello) testimone tra l’altro di quello che stava vedendo con “… moderate che ci sono le luci accese…” quindi correa di quell’azioni improvvide, ora sono agli arresti domiciliari.
La legge (sentenza definitiva di cassazione) li ha condannati a tre anni e 6 mesi di carcere (ridotti a sei mesi a causa dell’indulto) senza se e senza ma.

Pubblicato in Società

Dire che il prossimo governo (e anche quelli precedenti) abbiano molto a che fare con L’Aspen institute Italia (fondato da Gianni Letta) non è poi così azzardato. Se guardate la home page www.aspeninstitute.it di oggi, documentata dall’illustrazione a questo post, il fatto che lo stesso istituto rivendichi come Enrico Letta sia un suo uomo indica quanto pesi l’Aspen sulle decisioni politiche (e  sugli incarichi anche istituzionali) in questo paese.

E non si tratta solo di Enrico Letta. E non si tratta solo di questo cupo 2013.

Pubblicato in Italia

Quel grande contenitore multiforme che andava sotto il nome di Partito Democratico, è imploso proprio ieri, e nel modo meno decoroso possibile. Tuttavia esultare per la disfatta del Pd, è quanto di più cieco e in fin dei conti masochista, si possa fare: dai voti che furono del Pd, molti finiranno altrove. La rabbia miscelata all'emotività degli italiani altro non può produrre se non un ulteriore rafforzamento di Berlusconi, e di Grillo.

L'autodistruzione del Pd è stata dovuta anche al fatto di non aver voluto votare Rodotà e la sua divisività interna, che è stata fatale.

 

Pubblicato in Italia
Martedì, 16 Aprile 2013 14:23

Il Tripartito e la fine del cambiamento


L'Italia è entrata nel quarto anno consecutivo di dura recessione, i giovani non trovano un lavoro dignitoso e il conto corrente delle famiglie si assottiglia sempre di più. Preoccupa lo spread, ma è lo spread morale che dovrebbe preoccuparci di più. Intanto, la politica non va oltre i proclami e gli insulti vicendevoli. Una volta eletti, tutti, compresi gli alfieri del cambiamento, pensano a se stessi e alla poltrona e a come non perderla. Siamo all'immobilismo istituzionale e quindi al conservatorismo dello Status quo, da quasi due mesi, grazie all'inedita situazione politico partitica venutasi a creare dopo le elezioni politiche: il tripartito.

 

Pubblicato in Italia
Lunedì, 08 Aprile 2013 18:43

L’istruzione modello CL

Questo è un viaggio alla scoperta dell'istruzione ideologizzata e clericale di CL, Comunione e Liberazione. Una politica di scuola che è stata fatta propria da parti importanti di tutto l'arco politico e che sta cambiando i connotati dell'istruzione di tutta Italia. Mentre la scuola pubblica viene privata delle più elementari risorse, prospera con fondi e privati e pubblici una scuola privata dove vige l’omologazione culturale e l’autoritarismo pedagogico; una scuola fortemente caratterizzata ideologicamente; che prevede distinte una scuola per poveri e una scuola per ricchi; la scuola della “chiamata diretta” e del “buono scuola” come forma di finanziamento pubblico indiretto: una scuola che nulla ha a che vedere con la scuola della Costituzione. Di questo modello di scuola proponiamo una analisi in questo articolo uscito sul n. 14 della rivista «Gli Asini». E invitiamo i lettori a due firme: una alla petizione proposta dall’Associazione Nonunodimeno per abolire i buoni scuola erogati dalla Regione Lombardia; una all’appello “Bologna riguarda l’Italia” del Comitato Art. 33 per il voto a favore dell’abolizione dei finanziamenti pubblici alle scuole private nel referendum bolognese del 26 maggio.

Pubblicato in Società

A Ferrara, ieri mattina, un gruppo di poliziotti aderenti al sindacato di polizia Coisp, pochi per fortuna – una trentina- hanno indetto una manifestazione a favore dei colleghi assassini, condannati in via definitiva per l'omicidio di Federico Aldrovandi. Hanno deciso di svolgerla, con chiaro intento provocatorio e dileggiatorio, sotto l'ufficio della mamma di Federico, Patrizia Moretti. In pieno centro cittadino. La gravità dell'accaduto mi ha scosso.

 

Pubblicato in Opinioni

Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

  • Strage di Bologna, il giudice priore e l'ingiustizia a orologeria
    Scritto da

    Basta, non se ne può più. Si dice che, se sbagliare è umano, perseverare sarebbe diabolico. A prima vista non si direbbe che Rosario Priore possieda fattezze luciferine. Eppure l’insistenza di questo magistrato che, da sei anni a questa parte, non perde occasione per ravvivare, a mezzo stampa, il dolore dei familiari delle vittime d ...

    Venerdì, 08 Luglio 2016 16:13 in Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più