Il Bolognino

Lunedì, 19 Settembre 2016 14:42

Fantagiornalismo e Democrazia

L’informazione in Italia non è mai stata messa così male dalla nascita della Repubblica ad oggi. Non sto parlando solo della carta stampata e neanche del sistema radio televisivo. Su carta o sul digitale terrestre la situazione da grave si sta avvicinando al limite del disastro, in termini sia economici ma soprattutto di qualità e libertà dell’informazione. Anche in rete la qualità e i ritorni economici sono risibili.

Pubblicato in Società

Gianroberto Casaleggio ha deciso di introdurre un nuovo contratto tra i candidati del Movimento 5 Stelle che si apprestano a concorrere alle elezioni comunali anticipate e lo stesso movimento. La notizia trapelata a fatica nei giorni scorsi, ha avuto scarso seguito, ma è una notizia da approfondire per via delle rilevanti implicazioni politiche che potrebbe determinare un simile contratto se venisse messo in atto. 

Pubblicato in Italia

In questo momento, un anno fa, concluse le festività, Stéphane Charbonnier, direttore e disegnatore del Charlie Hebdo riunì la redazione della rivista satirica presso la sede al numero 10 di Rue Nicolas Appert nell'undicesimo arrondissement parigino. Con lui erano presenti i vignettisti Jean Cabut, Georges Wolinski, Bernard Verlhac e Philippe Honoré, il curatore editoriale Mustapha Ourrad, la giornalista Elsa Cayat, l'economista Bernard Maris, Michel Renaud, Frederic Boisseau che era addetto alla manutenzione. 

Pubblicato in Società
Mercoledì, 28 Gennaio 2015 14:04

Fuori Tempi 4x09 Terrorismi e civiltà

Con colpevole ritardo (scusate), vi proponiamo l'ultima puntata del podcast Fuori Tempi.

Nella settimana successiva alla tragedia che ha visto come vittima Charlie Hebdo, non poteva mancare anche l’addio di Napolitano al Colle, con prevista elezione del nuovo Presidente della Repubblica a fine mese.

Pubblicato in Fuori Tempi

Sottoposta ad un procedimento disciplinare dall'Ordine dei Giornalisti a causa di un tweet, mandato dal proprio account personale. Questa è la storia di Cristiana Chiarani, giornalista di RTTR, televisione locale trentina, colpevole di aver inviato tramite il noto social network un messaggio che a qualcuno deve essere sembrato un po' troppo sopra le righe.

Pubblicato in Società

Vittoria della laicità sull'ottusità. Vittoria della libertà e della rete, su una delle tante associazioni cattoliche, sempre più lontane dalla realtà. La petizione per Corrado Guzzanti lanciata sul sito Change.org ha raccolto oltre 54mila firme. Questo risultato inaspettato ha convinto l’Associazione dei telespettatori cattolici (Aiart) a ritirato la denuncia che aveva fatto nei confronti di La7 per “vilipendio della religione” dopo che l’emittente aveva mandato in onda il 4 gennaio scorso “Recital”, spettacolo di e con Corrado Guzzanti,in cui lo stesso interpretava la aprte di uno dei suoi personaggi, nel particolare Padre Pizzarro.

 

Pubblicato in Società
Martedì, 20 Novembre 2012 15:04

Repubblica censura Odifreddi, lui se ne va

La censura perpetrata dal quotidiano Repubblica al suo collaboratore e opinionista Piergiorgio Odifreddi desta scalpore e indignazione.

Al professore di logica e matematica, nonché uno dei massimi esponenti italiani del pensiero laico, va la nostra completa solidarietà.

Pubblicato in Società
Martedì, 23 Ottobre 2012 19:47

Giusto il carcere per Sallusti, il martire

Cassazione: giusto il carcere per Sallusti. La politica risponde con il SalvaSallusti bipartisan


La vicenda è arrivata agli oneri della cronaca il mese scorso. L'ormai ex direttore de Il Giornale, Alessandro Sallusti, rischia il carcere per diffamazione a mezzo stampa. Oggi la Cassazione ha stabilito che la condanna al carcere è proporzionata alla gravità dell'attività diffamatoria e intimidatoria di Sallusti nei confronti del giudice Giuseppe Cocilovo.

Pubblicato in Opinioni
Venerdì, 13 Aprile 2012 11:23

Diaz, non pulite quel sangue

Ieri sera al cinema Odeon di via Mascarella c'è stata la prima nazionale del film "Diaz, non pulite questo sangue", di Daniele Vicari, vincitore del premio del pubblico al Festival di Berlino 2012. Il film, molto atteso e preventivamente contestato è stato prodotto dalla Fandango di Domenico Procacci, presenti alla proiezione sia il regista sia il produttore con i quali la proiezione è stata seguita da una discussione, vibrante, sentita, entusiasta.
Il film riapre la ferita mai cucita e solo taciuta delle orribili violazioni da parte di organi dello Stato nei confronti di civili inermi, ma ci ricorda anche tutto l'ambiente di festa, di partecipazione vera, di colore che i manifestanti - venuti da ogni parte del mondo - avevano portato a Genova per chiedere una politica più attenta alla gente e meno rivolta al profitto e al denaro, compreso quello facile, generato dalla finanza speculativa.

Pubblicato in Cultura

Il Bolognino da spazio a una lettera aperta indirizzata ai nostri Senatori, redatta e inviata da Emiliano Galati, nostro collaboratore e cittadino preoccupato per le implicazioni politiche e sociali che l'introduzione in Costituzione del pareggio di bilancio potrebbe comportare. A voi la lettura della sua lettera aperta che la redazione vi chiede di diffondere.

Pubblicato in Opinioni
Pagina 1 di 2

Dove ci porta l'UE

  • Esclusi Eurobond sì a MES e Sure
    Scritto da Marco Zuccaro

    Esclusi in modo categorico gli Eurobond e ogni forma di mutualizzazione del debito (come ampiamente previsto), escluso ogni tipo di intervento a fondo perduto. No, il Recovery Fund non sarà composto da sovvenzioni a fondo perduto, altrimenti sarebbe stato approvato oggi stesso.

    Venerdì, 24 Aprile 2020 07:15 in Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più