Il Bolognino

Fiat trasfigura se stessa e abbandona il proprio Paese, cioè l'Italia. Non diventerà un azienda americana come i gufi affermavano, ma olandese con le tasse a Londra. Un operazione devastante per l'economia italiana di cui in pochi si sono accorti. La deindustrializzazione totale del Paese continua inarrestabile. Ieri l'Ad di Fiat Sergio Marchionne e il sorridente John Elkann hanno affermato con entusiasmo che la più grande azienda privata italiana presto non sarà più italiana, proprio mentre la politica era intenta a litigare sul nulla, come al solito: il decreto Imu- Bankitalia, una rivalutazione delle quote di Bankitalia assolutamente normale, e che non prevede alcun esborso per lo Stato. 

Pubblicato in Italia
Lunedì, 27 Gennaio 2014 23:13

Test per l'ammissione al diritto di voto

Considerata la consapevolezza civica dell’italiano medio, auspico l’abolizione del suffragio universale, pernicioso mito della democrazia borghese. Pertanto, propongo che prima di ogni elezione i cittadini siano costretti a rispondere ad alcune domande elementari. Se non superano il test, perdono la possibilità di andare a votare, ammesso che a qualcuno interessi ancora. Ma niente paura: potranno riprovare al giro successivo.

 

Pubblicato in Cultura

La direzione nazionale del Partito Democratico ha approvato ieri a grande maggioranza la proposta del segretario Matteo Renzi sul pacchetto di riforme dell’assetto istituzionale, riguardante la riforma del titolo V della Costituzione, la riforma del Senato e la modifica del sistema elettorale. Il dibattito sui mezzi di informazione e all’interno del partito, nei giorni precedenti alla direzione, si è concentrato in particolar modo sulle tre proposte di sistema elettorale avanzate dal segretario: il Matterellum modificato, un sistema proporzionale simile a quello applicato in Spagna, il doppio turno di collegio, simile al sistema elettorale per l’elezione dei Sindaci. 
 

Pubblicato in Italia
Lunedì, 13 Gennaio 2014 17:42

Fuori Tempi Stagione 3 Episodio 14

E arriva il nuovo appuntamento settimanale con Fuori Tempi di Paolo Perini in una settimana relativamente tranquilla dal punto di vista politico.

Pubblicato in Fuori Tempi

Quando avevo vent'anni mi incazzavo come una bestia con chi affermava che in politica serve il compromesso per fare qualcosa di utile al benessere dei cittadini: bisogna essere duri e puri nelle proprie convinzioni. Chi ha ragione sono io, mi dicevo, gli altri hanno torto.
Noto, con mestizia d'animo che la stragrande maggioranza degli italiani hanno la maturità politica di un ragazzino di vent'anni.

Pubblicato in Opinioni

Il governo Letta ha approvato un decreto che abolisce il finanziamento pubblico ai partiti, sostituendolo dal 2017 con un finanziamento privato volontario. Il tanto discusso e ora tanto odiato finanziamento pubblico ai partiti è tuttavia una riforma piuttosto recente se si guarda la storia repubblicana.

Pubblicato in Italia
Giovedì, 05 Dicembre 2013 20:13

L'8 dicembre si può cambiare veramente

Ho seguito da defilato - come impone il mio istinto e la mia identità politica di ex movimentista - il lungo e affatto scontato percorso delle primarie del Pd. Lo dico subito: le primarie stavolta rappresentano la possibilità concreta di cambiare il Partito Democratico, e perciò un ottima occasione per cambiare il destino della politica italiana, e con essa forse, il destino di tutti noi.

Pubblicato in Opinioni
  • Per scaricare l’episodio di Fuori Tempi clicca col tasto destro qui e seleziona salva con nome
  • Per abbonarsi gratuitamente a Fuori Tempi tramite iTunes clicca qui
  • Per abbonarsi gratuitamente a Fuori Tempi tramite altri FeedReader clicca qui
 
Pubblicato in Fuori Tempi
Lunedì, 25 Novembre 2013 19:31

Fuori Tempi Stagione 3 Episodio 11

Nuova settimana, nuova puntata di Fuori Tempi

Pubblicato in Fuori Tempi
Sabato, 23 Novembre 2013 18:03

Il JFK che non conosciamo

Cade in questi giorni il cinquantesimo anniversario della morte di uno dei più popolari presidenti americani, John Frizgerald Kennedy. Attorno a Kennedy è stato creato un mito, innalzandolo ad eroe, primo cattolico alla Casa Bianca, descritto come uno dei presidenti del "cambiamento"; lo si ricorda erroneamente come pacifista e interprete dei sentimenti di progressismo espressi dalla società americana, è ricordato come colui che favorì il movimento per i diritti civili degli afroamericani ma vedremo nella trattazione che pure questo punto può essere visto da un altra prospettiva.

 

Pubblicato in Società

Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

  • Strage di Bologna, il giudice priore e l'ingiustizia a orologeria
    Scritto da

    Basta, non se ne può più. Si dice che, se sbagliare è umano, perseverare sarebbe diabolico. A prima vista non si direbbe che Rosario Priore possieda fattezze luciferine. Eppure l’insistenza di questo magistrato che, da sei anni a questa parte, non perde occasione per ravvivare, a mezzo stampa, il dolore dei familiari delle vittime d ...

    Venerdì, 08 Luglio 2016 16:13 in Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più