Il Bolognino

Lunedì, 30 Aprile 2012 22:46

Oggi resisto, così mi distraggo un po'

Scritto da  Michele Cosentini
Oggi resisto, così mi distraggo un po' Immagine: ITSCO

E’ passato un altro anno; e, come ogni anno, tutti si preparano a festeggiare

ロ il 25 aprile
ロ il 1 maggio
ロ la giornata della Memoria
ロ l'8 marzo
ロ altro [specificare]

O meglio, non tutti: alcuni trovano inutile e anacronistica questa ricorrenza. Io

ロ sono
ロ non sono
tra questi.

Certo, la mia memoria non può fare a meno di ricordare

ロ i partigiani
ロ i lavoratori
ロ le vittime della Shoah
ロ le donne

il cui esempio deve essere da monito per tutti noi. I loro ideali sono quanto mai attuali, al di là di ogni tentativo

ロ di revisionismo
ロ di denigrazione
ロ di enfatizzazione
ロ di beatificazione

Devono restare scolpiti nella nostra anima, perché il solenne magistero della Storia è imprescindibile: senza memoria, non c’è

ロ presente
ロ futuro
ロ trapassato prossimo

Ogni anno, in questa ricorrenza, mi sovvengono infatti le parole di

ロ Sandro Pertini
ロ Piero Calamandrei
ロ Primo Levi
ロ Rosa Luxemburg
ロ Winne the Pooh
troppo spesso

ロ strumentalizzate
ロ sopravvalutate
ロ male interpretate

E, rileggendole, ricordo le lunghe chiacchierate con

ロ mio nonno partigiano
ロ mia nonna deportata
ロ mio zio a Salò
ロ mia sorella a Disneyland

i cui insegnamenti hanno ispirato tutta la mia

ロ breve
ロ lunga
ロ intensa
ロ avventurosa
vita.

ロ Il 1 maggio
ロ L'8 marzo
ロ Il 25 aprile
ロ San Valentino
ロ Ferragosto
checché se ne dica

ロ è
ロ non è
un giorno come gli altri, anche se ormai è solo la festa

ロ del capitalismo mondiale
ロ dei baci Perugina
ロ dei fiorai

Urge, dunque, essere onesti e chiari sulla modalità di realizzazione degli ideali che questa giornata ci fa ricordare. Resistere, oggi, vuol dire una semplice cosa:

ロ mettere i politici al muro
ロ fare l’amore non fare la guerra
ロ assalire Palazzo Chigi
ロ tempestare i ministri con mailbombing

Non possiamo non prendere le distanze da chi cerca di appropriarsi di questa giornata

ロ per giustificare la violenza
ロ per sdoganare la destra
ロ per fare gare di rutto libero
ロ per fare proclami

E’ tempo di dire basta

[a seconda della personalità del giorno, aggiungere: il punto fermo (pacata determinazione); uno o più punti esclamativi (tetragona certezza); tre puntini sospensivi (giudizio sfumato). Nel dubbio, usate due virgole e un trattino: non vuol dire nulla, ma fa tanto licenza poetica].

Sì, è tempo di dire basta a quest*

ロ dilagante retorica
ロ ambiguo equilibrismo
ロ pericolosi ammiccamenti
ロ codardia intellettuale

Non si può più tacere dinanzi a quest*

ロ assordante silenzio
ロ muto parlare
ロ olfattivo rumoreggiare

Se lo facessimo, infatti, saremmo

ロ complici e conniventi
ロ bugiardi e fascisti
ロ falsi e ipocriti
ロ parenti e serpenti

[Per dare un taglio più moderato al vostro articolo ed evitare bislacche accuse, prendete le distanze e invitate a prendere le distanze da una delle seguenti categorie:

ロ anarco-insurrezionalisti ロ black block ロ code antagoniste ロ teste protagoniste ロ ali violente ロ petti di pollo impanati ロ centri sociali ロ frange estremiste ロ righe minimaliste]


Oggi più che mai, dobbiamo ricordarci che i valori

ロ dell’antifascismo
ロ dell’antirazzismo
ロ dell’antisessismo
ロ dell’anticamera

passano attraverso l’etica, che deve regnare sovrana sul nostro quotidiano agire.

[Aggiungere citazione a piacere da Immanuel Kant; evitare “Il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me”, perché è troppo inflazionata].

Il nostro dovere è quello di restare vigili, affinché i valori di questa giornata non vadano perduti. Oggigiorno, essere

ロ antifascisti
ロ donne
ロ cittadini
ロ lavoratori
ロ peracottari
ロ avventisti del settimo giorno

passa attraverso

ロ l’etica
ロ la patafisica
ロ l’onestà intellettuale
ロ la coscienza personale
ロ la non violenza
ロ la militanza attiva
ロ la misticanza passiva
ロ la rivoluzione futura
ロ la ripresa delle armi
ロ la ripresa della Bastiglia
ロ la ripresa video
ロ il risveglio delle coscienze
ロ il sonno dei giusti
ロ la sensibilizzazione
ロ la controinformazione
ロ i corsi di formazione
ロ l’asserzione della verità
ロ la forza della ragione
ロ la ragione della forza
ロ l’affermazione del senso civico
ロ la negazione del pensiero unico
ロ l’abolizione del senso unico
ロ l’articolo 3
ロ l’articolo 21
ロ gli articolo 31
ロ l'abolizione della grammatica

Dobbiamo continuare a resistere. Non posso che continuare a ripetermelo, oggi. Perché oggi

ロ è il 25 aprile
ロ è il 25 dicembre e quindi penso al 25 aprile
ロ è il 1 maggio, ma gli argomenti sono collegati
ロ altro [specificare]

L’imperativo categorico, dunque, è

ロ resistere resistere resistere
ロ esistere e resistere
ロ informare per resistere
ロ esistere per resistere
ロ resistere a resistere
ロ esitare a resistere
ロ esistere per esistere

Ecco, termino qui le mie riflessioni. Scusate se sono stato lungo, ma oggi non avrei potuto tacere. Standomene anche solo un po’ zitto, non avrei reso il dovuto omaggio a questa giornata. Non potevo resistere: resistere è per me irresistibile. Vi saluto e vi abbraccio,

ロ compagni
ロ amici
ロ Romani
ロ concittadini

Letto 5443 volte Ultima modifica il Martedì, 01 Maggio 2012 14:00

Potrebbe interessarti anche:

  • Vincino e la Pietas Post Mortem

    Il piagnisteo sulla morte di Vincino emblema del disagio dei vecchi sessantottini come lui. Non è che se uno è famoso, debba per forza essere un esempio.

  • Se credere di fare controinformazione porta a fare disinformazione

    Negli ultimi due anni a questa parte stiamo assistendo a un evoluzione imprevista dell'informazione e temi che dovrebbero essere a-politici stanno diventando delle carte tornasole della collocazione politica della redazione. Una di queste cartine tornasole è di certo il tema vaccini.

  • Manuale di conversazione in caso di Catastrofe Naturale
    Nessuna vittima delle catastrofi naturali, si sa, è preziosa quanto il galateo. In quest’epoca di social vediamo purtroppo moltissime persone reagire a uno tsunami o a un terremoto senza la minima idea del bon ton e delle più elementari regole del buon conversare su Facebook. A questo proposito vi sottopongo tempestivamente un utile vademecum, sì da poter agilmente sopravvivere alle peggiori scosse o alle più cocenti eruzioni vulcaniche senza mai far cadere il vostro stile. Certo dell’attenzione, attendo i vostri contributi.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più