Il Bolognino

Mercoledì, 10 Luglio 2013 23:47

Là dove ci portava un tempo l'immaginazione

Scritto da

Strani, nuovi mondi, alla ricerca ricerca di nuove forme di vita e di nuove civiltà


Partiamo dalla frase sopra citata, perché quando parliamo del fantastico parliamo sempre di qualcosa che ha dato all’uomo il pretesto di esplorare, creare, immaginare mondi diversi, futuri possibili.

Nei due film reboot di Abrams sul noto telefilm Star Trek (Star Trek – 2009, e Star Trek Into Darkness - 2013) che dovrebbero essere delle opere di fantascienza con realtà alternative, in vero siamo di fronte a opere che non contengono nemmeno questa aspirazione. Sono film il cui autore non si è nemmeno preso il disturbo di immaginare qualcosa, di creare una propria visione, di proporre un proprio messaggio di come sarà un lontano domani.

 

Il peso del giudizio altrui e il senso di colpa sono due tra i pesi più rilevanti che tirano verso il fondo la mia generazione. Ragionavo proprio su questo senso di inadeguatezza della mia generazione, sulla nostra incapacità di prendere le cose sul serio, ma mi mancava un tassello. Sarà capitato anche a voi di fissare un oggetto, o guardare o ascoltare qualcosa e puntualmente arriva l'idea che si stava cercando.

Domenica, 18 Novembre 2012 21:43

Morte accidentale di un lacrimogeno

Scritto da

Visto che, nonostante le prime analisi tecniche sostengano il contrario, l’opinione pubblica si ostina a credere che sulla folla in fuga siano stati lanciati lacrimogeni dalle finestre del Ministero della Giustizia, attendendo la fine delle indagini cerchiamo di dare il nostro contributo alla verità, esplorando diverse ipotesi.

E' scontato leggere sul giornale "Tizio uccide ex moglie" piuttosto che “Donna uccisa dall'ex marito”, come se in fondo la donna fosse di proprietà dell'uomo. Allo stesso modo non capita spesso di sentir parlare di “donne omicide” o di donne che si sono difese arrivando ad uccidere, abituati come siamo all'ideale di innocenza, bontà e infinita pazienza che la figura femminile incarna da secoli.

Bologna 2012, tardo pomeriggio di lunedì 8 ottobre, sede dell'Istituto Storico Parri: la presentazione del libro “7 ottobre 1943. La deportazione dei Carabinieri romani nei lager nazisti” (Edizioni Studium), della prof.ssa Anna Maria Casavola, è appena terminata. Alfonso Manzo chiede la parola, si alza in piedi, trattenendo a fatica la commozione per le parole di affetto nei confronti dell'Arma che ha appena ascoltato: impugnato il microfono, il Comandante provinciale dei Carabinieri di Bologna ringrazia l'autrice e gli altri relatori ed esprime il proprio orgoglio per il comportamento di migliaia di “commilitoni” che tra il 1943 e il 1945, coerentemente con la vocazione antitotalitaria dell'Arma, rifiutarono di mettersi al servizio degli occupanti tedeschi e degli illegittimi governanti di Salò: «Essere stati considerati “inaffidabili” da nazisti e fascisti è un titolo di merito».

 


Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

  • Strage di Bologna, il giudice priore e l'ingiustizia a orologeria
    Scritto da

    Basta, non se ne può più. Si dice che, se sbagliare è umano, perseverare sarebbe diabolico. A prima vista non si direbbe che Rosario Priore possieda fattezze luciferine. Eppure l’insistenza di questo magistrato che, da sei anni a questa parte, non perde occasione per ravvivare, a mezzo stampa, il dolore dei familiari delle vittime d ...

    Venerdì, 08 Luglio 2016 16:13 in Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più