Il Bolognino

 

La seconda parte della guida, come preannunciato, è totalmente dedicata al rapporto tra il moderato estremista e la satira. Rapporto complesso, dicevamo: essendo dotato di un sense of humour pari all’intelligenza di Gasparri, il moderato estremista fa solitamente un po’ fatica a raccapezzarsi in qualunque cosa abbia un rapporto più o meno stretto con l’umorismo. Tende dunque a identificare la satira con la comicità tout court (“E’ sacrosanto voler far ridere, ma occorre giudizio”, “Sarà satira, ma a me non fa ridere”), a confondere il sarcasmo con l’ironia, e via dicendo. Ma non è un problema; l’importante è dar l’idea di avere le idee chiare. Fatto il preventivo elogio politically correct della satira, cui facevamo cenno nella prima parte della guida, il moderato estremista fa una spiccia analisi dell’opera e, se essa colpisce lui o le sue idee, la demolisce con varie motivazioni. Solitamente tanto più è intollerante verso la satira, tanto più finge di saperne qualcosa. 

Categoria tutta italiana, i moderati estremisti costituiscono un interessante fenomeno sociologico. Si distinguono per posizioni molto politically correct, ma affermate con un’aggressività e un fanatismo che nulla hanno da invidiare a quelli che contestano ai loro oppositori. Diffusi in tutti gli schieramenti (prevalentemente cripto-democristiani dell’una e dell’altra parte) nel resto del mondo sarebbero considerati dei fanatici integralisti; in Italia, invece, passano appunto per “moderati”. Ecco dunque inquisitori evangelici (Paola Binetti), omofobi compulsivi (Carlo Giovanardi), teppisti verbali che in un’altra vita potresti tranquillamente trovare dall’altra parte a urlare gli slogan peggiori (Stefano Esposito), papisti o laici clericali di vario tipo (Rocco Buttiglione, Marcello Pera) e così via.

 

Care cittadine e cari cittadini,

avremmo voluto esordire con “care elettrici e cari elettori”, ma purtroppo a votare siete rimasti in pochi. Abbiamo deciso di scrivervi a cuore aperto, perché questa vostra disaffezione nei nostri confronti dura ormai da troppo tempo ed è per noi motivo di grande rammarico. E abbiamo deciso di scrivervi tutti insieme, centrodestra e centrosinistra: un po’ perché ora governiamo insieme, un po’ perché di fatto abbiamo governato insieme anche negli ultimi vent’anni: infatti, sulle cose importanti, ci siamo sempre venuti incontro.

Di occupazioni, cultura, Zerocalcare, antifascismo.

Nuova linfa culturale di contrapposizione all'attuale dominio cultural-politico del finaz-capitalismo sta nascendo e crescendo in molte piccole iniziative, in tutto il Paese. Anche con il linguaggio del fumetto. Fumetto e antifascismo è la sfida lanciata da AntiFa!nzine che cerca di unire i due mondi, per parlare di antifascismo e antirazzismo con il linguaggio dei giovani fumettisti italiani. L'iniziativa può aiutare noi giovani a impadronirci dei concetti e dei valori su cui, solo idealmente, è nata la nostra Patria; non lasciare che il ricordo della Resistenza e l'antifascismo sia classificato come roba vecchia e noiosa ma farlo rivivere.

Lunedì, 30 Aprile 2012 22:46

Oggi resisto, così mi distraggo un po'

Scritto da

E’ passato un altro anno; e, come ogni anno, tutti si preparano a festeggiare

ロ il 25 aprile
ロ il 1 maggio
ロ la giornata della Memoria
ロ l'8 marzo
ロ altro [specificare]


Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

  • Strage di Bologna, il giudice priore e l'ingiustizia a orologeria
    Scritto da

    Basta, non se ne può più. Si dice che, se sbagliare è umano, perseverare sarebbe diabolico. A prima vista non si direbbe che Rosario Priore possieda fattezze luciferine. Eppure l’insistenza di questo magistrato che, da sei anni a questa parte, non perde occasione per ravvivare, a mezzo stampa, il dolore dei familiari delle vittime d ...

    Venerdì, 08 Luglio 2016 16:13 in Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più