Il Bolognino

Lunedì, 25 Marzo 2013 16:40

Il bolognino si rinnova

Scritto da 

Cari lettori e lettrici affezionati;

Visto che siete lettori de il bolognino, e perciò lettori esigenti, che non si fermano al titolo roboante o alla notiziola di gossip, siete piuttosto attenti. Perciò avrete notato i recenti cambiamenti del portale. L'iniziativa è stata presa dalla redazione e dal direttore editoriale, con lo scopo di razionalizzare e migliorare la lettura e la ricerca dei singoli articoli. C'era anche bisogno di una veste nuova per le rubriche e nuove categorie. Grazie al lavoro del nostro webmaster, la fruibilità del sito web è stata migliorata, ma possiamo ancora migliorare, anche visto che i lettori sono in lento, ma costante aumento.



Il bolognino nasce, un anno e due mesi fa, a Bologna, come foglio digitale e contemporaneamente come foglio cartaceo. Da fine 2012, per nostra valutazione e anche per scarsità di finanziamenti, abbiamo deciso di fare a meno della controparte in carta.

Il bolognino però non ha tradito la sua sostanza: il nostro è e rimane un foglio di approfondimento e opinione. Non vogliamo ne possiamo inseguire la cronaca, anche perché finiremo per essere solo uno dei tanti siti online. Il nostro obiettivo è fornire ai nostri lettori punti di vista innovativi, ma anche e sopratutto tematiche nuove, difficilmente reperibili altrove. Per questo continuiamo a credere nella centralità della Cultura e del Lavoro nella nostra società. Per questo queste categorie, sono state mantenute, e anzi il nostro impegno continua. Continua anche la join-venture con il podcast settimanale di approfondimento Fuori Tempi, che trovate nuovo di zecca, ogni lunedì della settimana, nella sezione Multimedia, sulla barra destra in home.

 

Le rubriche - mensili - si sono arricchite della rubrica "Libertà digitali", a cura del nostro webmaster, Alessandro De Cenzo, che ogni 15 del mese ci porterà alla scoperta delle più importanti vicende che riguardano il web e la libertà d'espressione e critica.

Proseguono le altre rubriche, "Dove ci porta l'Ue", e "Memoria Collettiva", di Riccardo Lenzi, che dopo l'ottimo interesse suscitato con la sua rubrica mensile Almanacco, continua a scavare e tirare fuori dal passato, fatti, personaggi e date importanti per decodificare il presente.

Tutte le rubriche le troverete sulla barra destra, nella home del il bolognino. La rubrica "La voce di Bologna" va a completare l'offerta delle rubriche fisse, e tratterà della realtà locale bolognese. Il sito web è tuttavia ora maggiormente orientato a seguire tematiche specifiche, come appunto la scuola pubblica e i beni pubblici in generale, internet, la politica nazionale e elementi caratterizzanti della nostra società, in continua mutazione.

 

Le nuove categorie - Italia, Società - seguono appunto questo ragionamento, incasellando gli articoli in più precisi scomparti. La categoria Opinioni, racchiude per l'appunto tutti gli articoli che non sono giornalismo, ma appunto opinione, le nostre opinioni. In questo tempo, in cui si sta progressivamente perdendo di vista anche l'importanza della scienza, abbiamo ritenuto opportuno creare una categoria apposita, per la quale c'è ancora bisogno di nuovi collaboratori: Scienze



Ringraziamo tutti i lettori, ricordandovi che in piede alla home troverete anche il tasto Sostienici, dove poter fare un eventuale donazione al nostro piccolo, ma agguerrito progetto. Ma prima di salutarvi vi ricordiamo che per orientarvi, potete usare anche le parole chiave, contenute al piede di ogni articolo.

Concludendo, non dimenticatevi che il Bolognino è anche su Twitter e su Facebook.
ciao e buona lettura!

La redazione

Letto 6532 volte Ultima modifica il Lunedì, 25 Marzo 2013 17:26

Potrebbe interessarti anche:

  • Macron e Trump vogliono fare ancora guerra ad Assad

    Armi chimiche sui civili inermi. Così la propaganda occidentale cerca di smuovere il senso di indignazione delle sue opinioni pubbliche e giustificare una nuova offensiva militare contro la Siria del cattivone Assad, alleato di Putin.

  • Inutili autodafé

    Temo che la normale procedura che si segue dopo aver perso le elezioni, non sia più granché utile. Parlo dell'autodafé, anche detta autocritica. Autocritica invocata in questi giorni dai molti che la chiedono al PD e sopratutto a Renzi, già dimesso. Questi richiedenti autocritica sono proprio da chi non ha votato PD, il che come minimo è strano o sospetto. Sembra che dietro quella di richiesta non ci sia una vera necessità di autocritica, ma piuttosto una voglia molto porcina e inconfessabile di chiedere la pubblica gogna dopo aver finalmente aver scornato il toro.

  • I risultati tedeschi e gli Stati Uniti d'Europa che si allontanano

    Lunedì 25 settembre 2017 l'Europa è scossa dal risultato delle elezioni tedesche, svoltesi il giorno prima, in cui la Cancelliera uscente Merkel ha ri-ottenuto per la quarta volta consecutiva il mandato, ma i consensi al suo partito, la CDU, sono calati nonostante la floridità economica tedesca, e si è avuta una decisa affermazione di AFD, partito di ispirazione nazionalsocialista, con il 12,6% dei voti.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

  • Strage di Bologna, il giudice priore e l'ingiustizia a orologeria
    Scritto da

    Basta, non se ne può più. Si dice che, se sbagliare è umano, perseverare sarebbe diabolico. A prima vista non si direbbe che Rosario Priore possieda fattezze luciferine. Eppure l’insistenza di questo magistrato che, da sei anni a questa parte, non perde occasione per ravvivare, a mezzo stampa, il dolore dei familiari delle vittime d ...

    Venerdì, 08 Luglio 2016 16:13 in Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più