Il Bolognino

Sabato, 19 Novembre 2016 16:11

Speciale Riforma Costituzionale 1: fine del bicameralismo paritario

Scritto da  Riccardo Patrian

In vista del referendum sulla riforma costituzionale, il bolognino pubblica una serie di speciali che analizzano punto a punto la riforma, su cui il 4 dicembre prossimo saremo tutti tenuti a decidere. A scrivere abbiamo Riccardo Patrian, politologo. Questo primo speciale riguarda il superamento del bicameralismo "perfetto" o paritario.

È importante che il Senato abbia funzioni diverse dalla Camera?


Sì, abbastanza. Avere due camere che fanno cose diverse aumenta l’efficienza dell’attività legislativa, snellendola, e crea maggiori presupposti perché anche la qualità dell’attività legislativa migliori. Avere due camere che fanno le stesse cose è generalmente visto come qualcosa di superfluo e bizzarro.

 

SINTESI
Il bicameralismo paritario, che esiste solo da noi e in Romania, rende l'attività legislativa farraginosa, soprattutto in un’epoca dove il mondo “reale” viaggia sempre più velocemente. È vero che tanti dei problemi sulla velocità d’approvazione delle leggi sono legati a questioni politiche, come la stabilità della maggioranza di governo. Però avere un sistema con due camere che si occupano esattamente delle stesse cose è inutile nel migliore dei casi e dannoso per la qualità delle leggi nel peggiore. Quando la maggioranza nel Senato non è solida, ricadiamo pienamente nella categoria “peggiore dei casi”. Da noi è successo in 15 degli ultimi 22 anni con due leggi elettorali diverse (1994-2000; 2006-2007; 2011-oggi).


Per risolvere il problema ci sono altre soluzioni possibili: per esempio il monocameralismo. Tuttavia la soluzione su cui si vota al referendum, ovvero la differenziazione delle competenze delle due camere, è una soluzione molto buona. Non a caso, è la soluzione che hanno adottato nel tempo Regno Unito, Spagna, Francia, Germania, Australia, ecc.

 

Il BICAMERALISMO NELLA STORIA E NELL'ATTUALITA' POLITICA
La creazione di un bicameralismo paritario e ridondante fu criticata fin da subito e a buona ragione: era venuto fuori qualcosa che non esisteva pressoché in nessun altro paese, un doppione creato quasi per sbaglio come compromesso tra i vari partiti (non mi dilungo sulla faccenda, ma chi vuole trova un riassunto qui, al punto 1.3:http://www.carlofusaro.it/io_la_penso_co…/bicameralismo.html).

 

Ben presto sono emerse le magagne e l’inefficienza del sistema, soprattutto in un paese come il nostro, dove di solito i governi sono formati da coalizioni tra partiti, che tra l’altro sono anch’essi frammentati e litigiosi, tanto allora (correnti DC, scissioni del PSI) quanto oggi (spaccature nel PD, scissioni nei partiti di Berlusconi, epurazioni e dimissioni tra i 5 Stelle).
Nelle parole di Giuliano Amato, due volte capo di governo, il governo è come un naufrago che mette i suoi disegni di legge in bottiglie che lancia nel mare del parlamento. Prima o poi, di solito dopo almeno nove mesi, le bottiglie arrivano sulla spiaggia dell’approvazione. A quel punto il testo originale è ormai quasi illeggibile.
Il risultato qual è? Che per ovviare alle inefficienze del nostro sistema parlamentare dobbiamo usare uno strumento legislativo che dovrebbe essere d'emergenza e invece, da 40 anni a questa parte, è per noi la normalità: il decreto legge.

Funziona così. Siccome per ogni legge il governo ha davanti a sé la prospettiva di un travaglio parlamentare lungo mesi (il migliore dei casi) o anni (il peggiore), con il rischio di continue modifiche e ostruzionismi vari soprattutto in caso di maggioranza debole al Senato, il governo scavalca il parlamento in toto con un bel decreto legge.
Il decreto legge deve però essere trasformato in legge ordinaria dal parlamento entro 60 giorni dalla sua adozione: ecco allora che la discussione parlamentare di Camera e Senato viene costretta in tempi ben precisi su un testo imposto dal governo e già in uso nel paese. Siccome le due camere fanno una fatica bestia ad analizzare i testi in così poco tempo, con la scusa che il decreto sta per decadere di solito si arriva al punto in cui il governo tronca di netto la discussione parlamentare apponendo un bel voto di fiducia sul provvedimento.

Finisce qui? No. Siccome – giustamente – i parlamentari un po’ si scocciano quando il governo impone la questione di fiducia impedendo qualsiasi modifica al testo, il governo ci mette una pezza introducendo un cosiddetto maxiemendamento nella legge di conversione del decreto: papocchi lunghi pagine e pagine in cui ci si mette dentro tutti gli emendamenti concordati tra parlamento e governo, e che troppe volte vengono usati anche per modificare altre leggi per velocizzare i tempi. I maxiemendamenti fanno schifo a tutti, non c’è presidente della repubblica che non li abbia criticati, però alla fine ci si tura tutti il naso e si chiude un occhio perché altrimenti il carrozzone non va avanti.

 

OBIEZIONI
1) “Sì, ok. Però la fine del bicameralismo paritario non annullerebbe automaticamente il ricorso a decreti legge, maxiemendamenti ecc.”

Vero. Ma sgombrare il campo da tantissime storture renderebbe il ricorso a queste misure decisamente meno necessario. Inoltre, con un sistema diverso e più efficiente l’abuso di decreti, voti di fiducia e maxiemendamenti che ci affligge da 40 anni potrebbe finalmente venire censurato più fortemente da chi di dovere (media, partiti di opposizione, presidenti della repubblica, corte costituzionale – che ha iniziato a farlo timidamente solo di recente). Il governo avrebbe molte meno scuse.
Siamo l'unico paese ad abusare dei decreti legge. Siamo l'unico paese con il bicameralismo paritario (OK, c’è anche la Romania, che l'ha copiato da noi). La causalità nelle scienze sociali non esiste o quasi, però il dubbio viene.

2) “Sì ok, però, quando vogliono, i governi fanno fare le leggi molto velocemente ai propri parlamentari, senza bisogno di decreti voti di fiducia!”

Vero, ci riusciva soprattutto Berlusconi di tanto in tanto quando aveva delle maggioranze larghe (non sempre), per esempio quando decise di adottare il Porcellum prima di andare alle elezioni nel 2005/06. Di altri casi ce ne sono stati davvero pochi, e tutti legati a un qualche tipo di emergenza (nel caso di Berlusconi, emergenze personali).

 

SOLUZIONI
Come si risolve l’annosa faccenda della farraginosità del bicameralismo paritario? Tre le soluzioni, A, B e C.

A) Si abolisce il Senato e si diventa un parlamento monocamerale, come in Grecia, Portogallo, Danimarca, Finlandia, Svezia (che passò al monocameralismo nel 1971). È un’opzione, però è anche vero che avere una seconda camera che fa cose diverse può essere più utile. E infatti tutti i paesi di medio-grande dimensione preferiscono avere una seconda camera, che di solito rappresenta gli enti locali... che è quello che ci darebbe il sì al referendum.

B) Si rende il Senato esattamente identico alla Camera anche per quanto riguarda il sistema elettorale e l’elettorato, così da essere sicuri che il governo abbia esattamente la stessa maggioranza in entrambe le camere.
Questo bicameralismo paritario 2.0 richiede comunque modifiche costituzionali (quindi almeno due anni di lavoro parlamentare): la differenza nella composizione dell’elettorato è scritta nella costituzione, che dice anche che i senatori sono eletti su base regionale (a differenza della Camera), cosa che complica un po’ le cose. Ma anche volendo, rimane il punto di partenza: a cosa serve avere due camere identiche che fanno esattamente la stessa cosa? A niente, e infatti ce l’abbiamo solo noi.

C) Si decide che il Senato si occupa di cose diverse dalla Camera, come succede in tutto il mondo dove c’è il bicameralismo, e si occupa soprattutto di questioni costituzionali e riguardanti gli enti locali, come succede in tutti i paesi medio-grandi con enti locali. Bingo! È quello che il nostro Parlamento ha appena approvato con la riforma.

PROSSIMO POST 
Avere un Senato eletto indirettamente è grave? E che i nuovi senatori siano rappresentati dei consigli regionali e sindaci è un problema?

Letto 2075 volte

Potrebbe interessarti anche:

  • Basta spartizioni di potere o spariremo

    Ieri parlavo al bar con un amico di politica. Lo faccio spesso, sopratutto con chi non la pensa come me e non è del PD. E' l'esercizio che mi aiuta a restare collegato alla realtà e a non chiudermi in una bolla di eco di opinioni a me comode. Mi diceva che sui temi potremmo anche pensarla allo stesso modo ma che non sa per chi votare alle Europee perché nel PD e nei partiti politici quello che piace meno è la spartizione di poltrone e che è proprio questa sensazione che ha allontanato tanti dalla politica o li ha avvicinati ai populisti M5S e Lega.

  • La politica fatta con le sparate

    Oggi i gruppi parlamentari del PD di Camera e Senato hanno presentato delle proposte concrete per estendere il REI (Reddito di inclusione) corredate da coperture economiche (quindi attuabili!) e direttamente efficaci se fossero votate. Hanno fatto cioè il lavoro dei partiti di maggioranza, del governo e del Parlamento che ancora deve costituire le commissioni (che sono il luogo dove si svolge l'attività parlamentare).

  • Epic Fail USA e CIA
    50 anni passati a finanziare logge coperte, la massoneria deviata, Gladio, la DC, a investire in Italia con il Piano

Commenti   

 
best gambling sites
0 #136 best gambling sites 2019-04-23 19:25
Unless you have your own product, it's to the affiliate program street which.
For example is this just some scam attempt my monetary gain. What's even better is the player information you retain.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
sky casino free £5
0 #135 sky casino free £5 2019-03-11 10:26
If you find yourself not then somebody maximizing
their full potential. Why do that these people quickly become the midst of attention at any event or supper party?
Whether it is high, then, are generally OK.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
live poker events uk
0 #134 live poker events uk 2019-03-11 03:32
hey there and thank you for your information – I have certainly picked up something new from right
here. I did however expertise some technical issues using this
website, as I experienced to reload the site lots of times previous to I could get it to load correctly.
I had been wondering if your hosting is OK? Not that I am
complaining, but sluggish loading instances times will sometimes affect your placement in google and can damage your high
quality score if ads and marketing with Adwords. Anyway I'm adding this RSS
to my email and can look out for much more of your respective fascinating content.

Make sure you update this again very soon.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
play8oy casino
0 #133 play8oy casino 2019-03-10 22:26
The posts contain at least two links to could. It is a major reason for the downfall many Internet marketing campaigns.
There are three major search engines namely Google,
Yahoo and MSN.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
sky777 download
0 #132 sky777 download 2019-03-07 20:36
Seeking approval is deeply rooted in me, and at the time
use much all I thought about. Your teen will feel supported far
better about him/herself. You need to accept
those that reasonable and work to improve them.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
scr888 download
0 #131 scr888 download 2019-03-06 12:10
Article writing is also a excitement, if you be
familiar with afterward you can write if not it is
difficult to write.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
live22
0 #130 live22 2019-03-02 20:08
Aw, this was a very nice post. Spending some time and actual effort to generate a really good article…
but what can I say… I hesitate a lot and never seem to get nearly anything done.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
918 kiss
0 #129 918 kiss 2019-03-02 17:03
But more importantly, make sure within the is relevant to your
readers, followers and customers. It will also help to ensure that
a body's running real business.
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
live22 apk
0 #128 live22 apk 2019-02-28 14:10
I don't know whether it's just me or if everyone else experiencing problems with your website.

It seems like some of the text within your content are running
off the screen. Can someone else please provide feedback
and let me know if this is happening to them as well? This might be a problem with my web
browser because I've had this happen previously.
Appreciate it
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
mega888
0 #127 mega888 2019-02-27 11:57
I am really enjoying the theme/design of your website.
Do you ever run into any internet browser compatibility problems?
A small number of my blog visitors have complained about my site not operating correctly in Explorer but
looks great in Firefox. Do you have any ideas to help fix this problem?
Citazione | Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più