Il Bolognino

Se da un lato una parte dell'opinione pubblica critica e avversa il governo Renzi per via dell'accordo sulle riforme siglato con Berlusconi, poco o nulla si fa per il suo grande conflitto d'interessi, problema economico e politico di prima importanza, tanto pervasivo da non essere neanche più percepito. E così mentre il governo procede con le sue riforme, Berlusconi cerca di avvantaggiarsi acquistando le imprese concorrenti, nel silezio generale.

Pubblicato in Società
Mercoledì, 14 Agosto 2013 16:22

Condanna e Grazia a Berlusconi, tutti i fatti

La sentenza passata in giudicato che vede l'ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi condannato in via definitiva per frode fiscale ha fatto molto discutere. In questa sede ci limitiamo ad analizzare e spiegare i fatti e non a dare interpretazioni, lasciandole ai lettori. Negli ultimi giorni la vicenda si è arricchita di elementi nuovi, tali da necessitare una più attenta ricostruzione dei fatti. Condanna, ineleggibilità e agibilità politica sono tre cose ben distinte che proveremo a chiarire. Berlusconi inoltre potrebbe addirittura richiedere la Grazia presidenziale, nonostante sia stato condannato per aver truffato lo Stato. Ne parliamo diffusamente perché al contrario di quel che pensa la maggioranza dei cittadini la vicenda Berlusconi riguarda tutti noi, le nostre tasche e i nostri diritti.

Pubblicato in Italia

La notizia è che da oggi è iniziata, in Piazza della Mercanzia, la raccolta firme per ottenere un referendum comunale sui finanziamenti alle scuole private paritarie dell'infanzia: 3 mesi per raccogliere 9 mila firme. La questione riguarda tutti, anche chi come me o come voi ha da tempo finito la scuola dell'obbligo e non ha figli a carico. Il Comune di Bologna spende ogni anno in convenzioni con le scuole private paritarie circa 1 milione di euro. Le scuole paritarie offrono 1700 posti circa, per quanto riguarda la scuola primaria. Per uno sguardo ai quesiti rimandiamo al precedente articolo

Pubblicato in Bologna

Dal 03 agosto al 03 settembre le prospettive dell’editoria in Italia devono aver avuto una svolta clamorosa, perché uno dei titoli più importanti – RCS – si é ritrovata in questi trenta giorni a crescere del +278% da 0,45€ fino a 1,701€ di oggi. Una cosa che non può passare inosservata.
Certo, considerando che RCS é l’editore del più importante quotidiano nazionale, il Corriere della Sera, si potrebbe pensare che qualcuno sta rastrellando i titoli di uno strumento rilevante per la formazione dell’opinione pubblica; e rafforzerebbe questo sospetto evidenziando il clamoroso aumento di pezzi scambiati ogni giorno, passati da migliaia a milioni negli ultimi giorni.
Ma se le cose stessero così le autorità di sorveglianza sarebbero già intervenute, vero Consob?

Pubblicato in Italia

Dove ci porta l'UE

  • Esclusi Eurobond sì a MES e Sure
    Scritto da Marco Zuccaro

    Esclusi in modo categorico gli Eurobond e ogni forma di mutualizzazione del debito (come ampiamente previsto), escluso ogni tipo di intervento a fondo perduto. No, il Recovery Fund non sarà composto da sovvenzioni a fondo perduto, altrimenti sarebbe stato approvato oggi stesso.

    Venerdì, 24 Aprile 2020 07:15 in Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più