Il Bolognino

Il referendum è fallito, il governo Renzi si è dimesso e in meno di 48 ore si è già conclusa la crisi di governo più breve della storia della Repubblica, con l'avvio del governo Gentiloni, per molti versi simile al precedente. Il referendum è stato visto dagli italiani come occasione per cambiare governo, ma non ne è stata percepita la vera essenza: si trattava di scegliere tra due visioni alternative di democrazia, la democrazia dell'alternanza se avesse vinto il SI, e l'attuale democrazia, quella ideata dai padri costituenti e tanto odiata da buona parte dell'elettorato, cioè la democrazia del compromesso o della coalizione, se avesse vinto il No. Con il No, ha vinto la democrazia del compromesso, e il governo Gentiloni ne è il frutto più evidente, ma non l'unico.

Pubblicato in Italia

Secondo appuntamento con l'approfondimento curato da Riccardo Patrian. Buona lettura.


Avere senatori eletti indirettamente (cioè scelti dai consiglieri regionali invece che dagli elettori come adesso) è grave? E che i nuovi senatori siano rappresentati dei Consigli Regionali o sindaci è un problema?

Pubblicato in Italia
Venerdì, 14 Ottobre 2016 14:37

Vincerà il no

L’unica volta che ho visto Renzi dal vivo, smagliante, al Festival dell’Economia di Trento, la questione dello storytelling è saltata fuori due volte, una in relazione al modo in cui il PD doveva «raccontare se stesso al Paese» e una, più originalmente, in relazione all’agricoltura

Pubblicato in Opinioni
Venerdì, 30 Settembre 2016 16:52

Sogno "fortissimamente" un Paese normale

L'Italia è un Paese strano, e lo sappiamo. E' il Paese dove più di tutti gli altri, perfino più che in Russia e USA, non si è mai superata nella società come nella politica, la divisione del mondo in blocchi tipica della Guerra Fredda. Il referendum costituzionale sta polarizzando le opinioni, e sopratutto per quanto riguarda i comitati del No, assume forma di guerriglia politica totale senza esclusione di colpi. 

Pubblicato in Italia

In questi mesi ho ragionato se fosse opportuno scrivere una delle tante analisi sul prossimo voto referendario, ma poi ho pensato che comunque alla mia analisi è preferibile quella dei professori e degli estensori della riforma. Mi limito perciò a spiegare le ragioni personali che mi hanno convinto della bontà della riforma costituzionale che a breve dovremmo tutti votare con referendum.

Pubblicato in Opinioni

Come forse qualcuno di voi saprà, il deputato Alessandro Di Battista – uno dei leaderdel Movimento 5 Stelle – ha deciso di girare l’Italia con uno scooter per spiegare le ragioni del No alla riforma costituzionale. Benissimo diranno alcuni, finalmente si entra nel merito delle questioni. Così potrebbe sembrare, fino a che non si ascolta uno dei comizi del deputato in giro per l’Italia. Trenta minuti pieni zeppi di slogan, di urla, dirisposte populiste e demagogiche e di vere e proprie mezze bugie. Non dimentichiamoci d’altronde che Di Battista era entrato con tutti gli onori nella classifica globale del New York Times sulle bugie più imbarazzanti del 2014.

Pubblicato in Italia

Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

  • Strage di Bologna, il giudice priore e l'ingiustizia a orologeria
    Scritto da

    Basta, non se ne può più. Si dice che, se sbagliare è umano, perseverare sarebbe diabolico. A prima vista non si direbbe che Rosario Priore possieda fattezze luciferine. Eppure l’insistenza di questo magistrato che, da sei anni a questa parte, non perde occasione per ravvivare, a mezzo stampa, il dolore dei familiari delle vittime d ...

    Venerdì, 08 Luglio 2016 16:13 in Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più