Il Bolognino

Vista l'incapacità o la non volontà dei partiti presenti in Parlamento si tornerà a votare con la vecchia legge elettorale, denominata “Porcellum” che permette ai segretari di partito di inserire nelle liste chi più gli aggrada.

Diventa fondamentale perciò trovare un altra via per scegliere democraticamente i propri rappresentanti se non si vuole ripetere lo sfacelo che abbiamo assistito in questi ultimi 5 anni.

Mercoledì, 28 Novembre 2012 14:45

La sanità pubblica è sostenibile. Monti sbaglia

Scritto da

Il Presidente non eletto del Consiglio Mario Monti ha lanciato l'allarme sulla sostenibilità del sistema sanitario nazionale. Ma è davvero così? Quanto costa il SSN nel suo complesso?

Dal 03 agosto al 03 settembre le prospettive dell’editoria in Italia devono aver avuto una svolta clamorosa, perché uno dei titoli più importanti – RCS – si é ritrovata in questi trenta giorni a crescere del +278% da 0,45€ fino a 1,701€ di oggi. Una cosa che non può passare inosservata.
Certo, considerando che RCS é l’editore del più importante quotidiano nazionale, il Corriere della Sera, si potrebbe pensare che qualcuno sta rastrellando i titoli di uno strumento rilevante per la formazione dell’opinione pubblica; e rafforzerebbe questo sospetto evidenziando il clamoroso aumento di pezzi scambiati ogni giorno, passati da migliaia a milioni negli ultimi giorni.
Ma se le cose stessero così le autorità di sorveglianza sarebbero già intervenute, vero Consob?

Giovedì, 26 Luglio 2012 15:23

Stragi e mandanti: lo Stato connivente

Scritto da

Stamattina alle 11 alla sala d'aspetto della Stazione dei treni di Bologna si è svolta la presentazione del libro "Stragi e mandanti" edito da Aliberti e scritto dal Presidente dell'associazione Stragi Paolo Bolognesi e dal giornalista Rai Roberto Scardova.

Non intendiamo fare pubblicità alla pubblicazione, inoltre come saprete, Il bolognino non tratta di cronaca, tuttavia abbiamo colto l'occasione per rendere di nuovo palese, ciò che non è conosciuto ai più ed è relegato alle pagine dei faldoni dei processi; abbiamo perciò lo stesso obiettivo che si sono prefigurati gli autori del testo: trovare una linea conduttrice che delinei la verità, e non solo la verità processuale, sulla stragione delle Stragi, che parte dalla spesso dimenticata strage di Portella della Ginestra del 1947, trova il suo acme criminoso con la strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980, e che lega anche la più recente Strage di Capaci e la nuova ondata terroristico -mafiosa del quinquennio 90-94.

Il 20 marzo 1994 la giornalista Ilaria Alpi viene assassinata a Mogadiscio, capitale della Somalia, in circostanze ancora tutte da chiarire in un agguato. Blu notte, il programma condotto da Carlo Lucarelli, ha ricostruito l'intera vicenda e avanzato molte ipotesi sui moventi dell'agguato assassino. Si è fatta avanti l'ipotesi che la giornalista Rai Ilaria Alpi avesse iniziato a investigare sul traffico di rifiuti tossici tra Europa e Africa e più precisamente sulle navi “ a perdere”, piene di rifiuti tossici, fatte partire dai porti occidentali e fatte volontariamente affondare al largo delle coste della Somalia.

Pagina 7 di 7

Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

  • Strage di Bologna, il giudice priore e l'ingiustizia a orologeria
    Scritto da

    Basta, non se ne può più. Si dice che, se sbagliare è umano, perseverare sarebbe diabolico. A prima vista non si direbbe che Rosario Priore possieda fattezze luciferine. Eppure l’insistenza di questo magistrato che, da sei anni a questa parte, non perde occasione per ravvivare, a mezzo stampa, il dolore dei familiari delle vittime d ...

    Venerdì, 08 Luglio 2016 16:13 in Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più