Il Bolognino

Venerdì, 26 Ottobre 2012 13:46

Tutti nella norma, oppure Gender Bender

Scritto da  Maurizio Cecconi
Il vergognoso striscione di FN esposto nella notte nei pressi del centro Lgbt Cassero Il vergognoso striscione di FN esposto nella notte nei pressi del centro Lgbt Cassero

Il commento più gettonato a questa foto è "fascisti".

Chiaro che è vero, ma non fermiamoci all'ovvio. Perché lo striscione afferma qualcosa di più.

 

Dice che tutto ciò che è nella norma è sano e che, viceversa, tutto ciò che devia dalla norma è perverso e dunque malato. Pare di intendere - sebbene i forzanuovisti non l'abbiamo enucleato, lasciando che fosse il luogo in cui l'hanno appeso a parlare - che norma sia l'eterosessualità e perversione tutto il resto. Se questa analisi è corretta (e credo lo sia), allora rispondere "fascisti" non solo è ovvio: è riduttivo. Perché esclude tutto quel ventre molle italiano, di matrice cattolica, di perbenismo imbevuto, di bigottismo sempre all'erta, che vediamo spesso agire e che, nella sostanza, concorda con l'affermazione dei fascisti. Teniamolo presente nel rispondere, perché è un problema (e che problema!) più ampio dei quattro gatti in cerca di visibilità che hanno ideato lo striscione.

Tutti nella norma, oppure Gender Bender.

Letto 1649 volte Ultima modifica il Venerdì, 26 Ottobre 2012 15:43

Potrebbe interessarti anche:

  • Sanità privata Lombarda e Bologna, il gruppo San Donato

    La Lombardia come sappiamo è la Regione d'Italia e d'Europa che peggio sta subendo l'offensiva di covid-19, da molti osservatori si fa strada anche l'osservazione che la sanità lombarda sia stata ampiamente privatizzata negli scorsi decenni e l'efficienza ed efficacia del sistema sanitario lombardo è sotto gli occhi di tutto il mondo. Una correlazione non è una causalità, ma ci teniamo a mettere i puntini sulle i con il buon lavoro di Riccardo Lenzi, che ci ricorda chi controlla il maggiore gruppo italiano della sanità privata, il gruppo San Donato che annovera ben 17 ospedali inn Lombardia.

  • Vorrei un 25 Aprile di tutti

    Il 25 Aprile è purtroppo una festa che ancora oggi divide invece di unire, lo si deve alla nostra storia patria travagliata ma anche e soprattutto al secondo dopoguerra.

  • Vincino e la Pietas Post Mortem

    Il piagnisteo sulla morte di Vincino emblema del disagio dei vecchi sessantottini come lui. Non è che se uno è famoso, debba per forza essere un esempio.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Dove ci porta l'UE

  • Esclusi Eurobond sì a MES e Sure
    Scritto da Marco Zuccaro

    Esclusi in modo categorico gli Eurobond e ogni forma di mutualizzazione del debito (come ampiamente previsto), escluso ogni tipo di intervento a fondo perduto. No, il Recovery Fund non sarà composto da sovvenzioni a fondo perduto, altrimenti sarebbe stato approvato oggi stesso.

    Venerdì, 24 Aprile 2020 07:15 in Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più