Il Bolognino

Lunedì, 27 Maggio 2013 14:50

Nonostante le inefficienze dell'amministrazione, ha vinto Bologna

Scritto da  Comitato Articolo 33
Volantini pro B nella navetta di collegamento al sito di voto Paleotto Volantini pro B nella navetta di collegamento al sito di voto Paleotto

Riportiamo dai bollettini del Comitato art. 33:


A metà pomeriggio tiriamo le fila delle segnalazioni che ci arrivano dai cittadini, e segnaliamo anzitutto:

 

  • LE INEFFICIENZE DELLA AMMINISTRAZIONE
In diversi luoghi di voto dotati di numerosi seggi i funzionari del Comune, non essendo stati dotati di stradari per seggio, non sono in grado di fornire in un tempo ragionevole agli elettori le informazioni necessarie per individuare la propria sezione elettorale, provocando code e in alcuni casi abbandono del luogo.
PERCIO' IL COMITATO ART33 HA INVIATO UNA DIFFIDA alla respondabile del procedimento Lara Bonfiglioli a porre in essere tutti i provvedimenti necessari al fine di consentire agli elettori  di poter esercitare il proprio diritto di voto.
E' inaccettabile che i rappresentanti di lista di Art33 debbano supplire essi stessi alle mancanze della amministrazione, oppure che queste gravi lacune si ripercuotano in un grave disincentivo all'esercizio del diritto di voto.
(SI ALLEGA IL TESTO DELLA DIFFIDA)
 
Numerosi cittadini aventi diritto al voto hanno segnalato di NON AVER RICEVUTO LA LETTERA DEL COMUNE con l'indicazione del proprio seggio di riferimento.
 
Disagi sono stati causati anche dalla Inaccessibilità in mattinata del call center dell'ufficio elettorale (LINEE SEMPRE OCCUPATE), evidentemente non allestito in modo adeguato e tale da poter soddisfare le urgenze.

 

  • SEGNALIAMO INOLTRE NUMEROSE STRANEZZE, di cui riportiamo alcuni esempi palesi e comprovati:

- Centro Bacchelli, Sala Auditorium, via Galeazza 2 (Borgo Panigale). Sono stati ritrovati volantini pro B nel bagno adiacente al seggio.
- Sempre al Bacchelli, a meno di 300 metri dal seggio (quindi nell'area in cui il giorno del voto è vietato fare propaganda), è stato ritrovato un manifesto pro B firmato Pd Casteldebole (si veda la FOTO IN ALLEGATO).

- Al seggio Paleotto, alcune persone facevano volantinaggio pro B in prossimità del seggio. Anche in prossimità del seggio in via Scipione dal Ferro, volantinaggi pro B, allertati i vigili, che però non sono intervenuti. Un sostenitore del B ha ostruito l'ingresso in via del Pratello, ponendosi innanzi e su uno sgabello: i vigili hanno dovuto allontanarlo.

- Via della Battaglia e vicolo Bolognetti: in questi due siti, non è stato possibile utilizzare gli ascensori e questo ha causato seri impedimenti ad elettori disabili o anziani.

- Navetta di collegamento al sito di voto Paleotto: sono stati rinvenuti volantini pro B all'interno della navetta stessa, in bella evidenza (si veda la FOTO IN ALLEGATO), talvolta mostrati da alcuni attivisti pro B.

- Numerose segnalazioni ( FOTO IN ALLEGATO) di propaganda e volantinaggi nelle aree prospicienti alcune Chiese e Parrocchie, persino quelle in aree assai prossime ai seggi in cui si votava (esempi di Chiese in cui si volantinava: quelle in Strada Maggiore, via Ristori, zona San Ruffillo...).
 

REFERENDUM, 85.934 GRAZIE  PER LA PARTECIPAZIONE

85.934 votanti, 28.71 %

 

Il dato dell'affluenza alle ore 22.00 rappresenta per i promotori della consultazione una buonissima partecipazione di cittadini e cittadine.

 

Gli elettori che si sono recati alle urne superano di gran lunga il numero di persone direttamente coinvolte nella decisione di abolire o proseguire i finanziamenti comunali alle scuole private paritarie. Dunque non solo mamme, non solo papà, non solo nonne e nonni: la cittadinanza ha compreso la portata collettiva di questa questione di civiltà.

 

Un vasto schieramento di forze politiche ed economiche s'era attivato per la difesa dello status quo e per disincentivare il voto.

 

E proprio le condizioni di voto erano ostiche. Già un mese fa, quando l'Amministrazione aveva annunciato la predisposizione di 199 seggi e la consultazione in un solo giorno, avevamo fatto presente che ciò avrebbe permesso, dati statistici alla mano, un esercizio sereno del diritto di voto soltanto al 38% degli elettori. Nonostante le scomode e irrazionali dislocazioni dei seggi, nonostante le carenze organizzative del Comune, nonostante ora dopo ora abbiamo toccato con mano le inefficienze e i disagi per cittadini, questi ultimi si sono attivati per votare.

 

Non si può non considerare altresì il grande astensionismo registrato alle elezioni amministrative in tutta Italia e anche nella provincia di Bologna, il che fa risaltare ancor più la partecipazione bolognese al referendum.

 

Comparando le precedenti esperienze di democrazia diretta, si nota come nel 1997 per il referendum sulla privatizzazione delle farmacie comunali, votarono il 37,11% degli aventi diritto ma, in quel caso, la consultazione si tenne su tre giornate.

 

Il Nuovo Comitato Articolo 33 ringrazia i suoi volontari/e e gli impiegati comunali. Il comitato promotore del referendum ringrazia di cuore i cittadini, che hanno raccolto l'appello a difendere col cuore e col voto la scuola pubblica, la laicità delle Istituzioni e la Costituzione repubblicana.

 Manifesto pro B firmato Pd Casteldebole a meno di 300m dal seggio del centro Bacchelli

 

Volantinaggi nelle aree prospicienti alcune Chiese e Parrocchie 

Nuovo Comitato Articolo 33

Letto 1397 volte Ultima modifica il Lunedì, 27 Maggio 2013 15:58

Potrebbe interessarti anche:

  • Le mie ragioni per il Si alla riforma costituzionale

    In questi mesi ho ragionato se fosse opportuno scrivere una delle tante analisi sul prossimo voto referendario, ma poi ho pensato che comunque alla mia analisi è preferibile quella dei professori e degli estensori della riforma. Mi limito perciò a spiegare le ragioni personali che mi hanno convinto della bontà della riforma costituzionale che a breve dovremmo tutti votare con referendum.

  • Brexit!

    Il voto sull'uscita dall'Ue da parte della Gran Bretagna (Inghilterra+ Scozia+ Galles + Irlanda del Nord) svoltosi ieri, il cui risultato è stata la vittoria del fronte per il Brexit, cioè l'uscita dall'Ue, è stato un voto caratterizzato da molteplici aspetti sociali politici ed economici, ma in piena tradizione con il sentimento e con la cultura più autentica del popolo inglese.

  • Referendum 17 aprile, cosa c'è da sapere

    Il prossimo 17 aprile, il corpo elettorale sarà chiamato a decidere sul cosiddetto Referendum sulle "trivelle". Trattasi di un referendum abrogativo, che chiede ai cittadini se vogliano abrogare il rinnovo delle concessioni per l'estrazione di petrolio e gas (gas naturale e gasolina) sul territorio nazionale. La disinformazione corre veloce e popolare sul web, ma sopratutto sui social, primo tra tutti, Facebook. C'è chi lancia allarmi di fantomatici quanto inesistenti nuovi permessi per trivellare tutto il mare, chi scopre solo oggi che l'Italia è un piccolo produttore di gas naturale e - recentemente - di petrolio, chi andrà a votare Si - quindi abrogazione - senza considerare le conseguenze economiche di una tale scelta, ma solo per slancio ideale ambientalista ma condito da tante sbagliate certezze (ne parleremo in seguito). Inoltre c'è da considerare il "traino" emotivo che la vicenda dell'ex ministra Guidi, sta provocando.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più