Il Bolognino

Giovedì, 09 Gennaio 2014 14:34

Cinquemila candele per cancellare il buio delle mafie

Scritto da  redazione
Una delle foto dell'iniziativa Una delle foto dell'iniziativa

L'iniziativa di condivisione popolare di lotta alla criminalità organizzata e di sostegno ai magistrati in pericolo e minacciati, continua e esce da Facebook

Sabato 11 gennaio 2014, alle ore 18 in piazza Nettuno sarà l'occasione per raccogliere e consegnare come attestato di vicinanza e solidarietà le fotografie delle candele che i cittadini hanno condiviso durante le vacanze di Natale per testimoniare la loro vicinanza ideale con l'iniziativa "Una candela per i magistrati in pericolo" direttamente a Nino Di Matteo e agli uomini del Pool antimafia. 

Gli ideatori e organizzatori dell'iniziativa Mattia Fontanella, Riccardo Lenzi, Stefania Pellegrini, si occuperanno perciò di raccogliere e consegnare agli uomini del Pool antimafia tutte le fotografie delle candele che, tra la vigilia di Natale e capodanno, hanno illuminato i davanzali e le coscienze di migliaia di cittadine e cittadini.

Gli organizzatori affermano e rimarcano la soddisfazione per la riuscitadell'iniziativa: "Molti cittadini, tramite Facebook, ci hanno inviato nei giorni scorsi le foto delle loro candele accese, per testimoniare la loro effettiva partecipazione a questo abbraccio collettivo 
a tutti magistrati minacciati dalle mafie. L'auspicio è che le iniziative come questa, promossa da comuni cittadini, si moltiplichino ovunque, in particolare da qui alla fine del processo sulla trattativa Stato-mafia. Intendiamo contribuire ad esprimere la vicinanza della nostra città, Bologna, ai magistrati minacciati".

Ma gli organizzatori non si fermano qui. Il nuovo passo è far incontrare i cittadini con gli uomini del Pool ed ecco quindi arrivare l'appello alla partecipazione in prima persona, dal titolo Cinquemila candele per cancellare il buio delle mafie. Gli organizzatori così rilanciano l'iniziativa nata online facendola diventare un evento di piazza: "Anche al fine di facilitare la partecipazione di coloro che non frequentano i social network, invitiamo i nostri concittadini ad unirsi a noi sabato 11 gennaio, dalle ore 18.00, in Piazza Nettuno, dove insieme accenderemo migliaia di candele davanti al sacrario dei Caduti ed esporremo un grande striscione in cui abbiamo riprodotto alcune delle fotografie pubblicate su Facebook, su cui chiunque potrà apporre la propria firma con un pennarello".

Alla redazione de Il Bolognino non resta che augurare loro ampia partecipazione ed eco per la lodevole iniziativa.

Letto 1266 volte

Potrebbe interessarti anche:

  • Blu cancella i suoi murales, no alla privatizzazione dell'arte

    Riportiamo una dichiarazione di Blu, artista autore di murales memorabili a Bologna ed altre città, riconosciuto anche a livello internazionale. Blu sta cancellando i propri disegni, le proprie opere d'arte, e lo sta facendo perché una fondazione bancaria, presieduta dall'ex rettore dell'università Roversi Monaco, ha deciso di organizzare una mostra sulla street art e vuole utilizzare la sua arte e l'arte dei writer a beneficio di alcuni, invece che a beneficio di tutti.

  • Quella volta che mi sono ritrovato a difendere i Cinque Stelle

    Che io non sia proprio un sostenitore dei movimenti politici che fanno leva sullo stomaco della nazione e che tendono a semplificare questioni complesse, dovrebbe essere cosa nota. Questo atteggiamento mi spinge a essere sempre molto diffidente nei confronti del M5S.
    Però sulla questione di Quarto, devo dire che -per una volta- mi sento di prendere, almeno un pochettino, le parti del movimento di Grillo e di Krusty il Clown.

  • 8 novembre 2015: manifestazione leghisto-fascista a Bologna

    8 novembre, in piazza Maggiore a momenti c'erano più bandiere di quanti non fossero i fascio-leghisti, appena poche centinaia contro i quarantamila propagandati dall'ufficio stampa della Lega. Assieme a loro, molti esponenti della destra estrema - appunto fascista - di Casapound, come hanno raccontato le immagini dei molti che sono andati a dare un occhiata alla manifestazione organizzata da Salvini, alla quale hanno partecipato anche Berlusconi e Meloni. 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

  • Strage di Bologna, il giudice priore e l'ingiustizia a orologeria
    Scritto da

    Basta, non se ne può più. Si dice che, se sbagliare è umano, perseverare sarebbe diabolico. A prima vista non si direbbe che Rosario Priore possieda fattezze luciferine. Eppure l’insistenza di questo magistrato che, da sei anni a questa parte, non perde occasione per ravvivare, a mezzo stampa, il dolore dei familiari delle vittime d ...

    Venerdì, 08 Luglio 2016 16:13 in Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più