Il Bolognino

Giovedì, 01 Marzo 2012 00:00

Tre esperienze per uscire dalla crisi

Scritto da  Redazione

Davanti alla crisi globale, finanziaria e poi reale, partita dagli Usa, e che sta investendo in pieno l’Italia e i paesi europei più deboli, ci sono solo due strade percorribili. La prima è affrontare la crisi con le stesse regole e gli stessi presupposti che l’hanno scatenata; la seconda è iniziare a ragionare in modo differente, con nuovi approcci economici e/o riscoprendo esperienze di critica già presenti nella nostra società ma finora messe in sordina, ignorate o poco considerate.

Il Bolognino, in questa edizione speciale, vuole raccontare tre punti di vista innovativi o alternativi che propongono di affrontare la crisi con nuovi mezzi teorici e nuove proposte pratiche. In questa chiave vi proponiamo le tesi dell’Mmt, le idee innovative di Fonderia Italia e la voce critica del Manifesto, che oggi rischia di sparire. Emiliano Galati ha seguito il Summit organizzato a Rimini da Paolo Barnard sulla MMT, Modern Money Theory (Teoria Moderna della Moneta) chepartendo dall’approccio di Keynes ha sviluppato un percorso radicale; un differente modo di concepire lo Stato, le sue funzioni e i mezzi con cui ottenere quelli che sono gli obiettivi che si prefigge: la piena occupazione e la stabilità dei prezzi. Paolo Perini ha partecipato invece alla riunione nazionale dei circoli de Il Manifesto a Bologna, dove si sono messi in luce i problemi economici del quotidiano fondato da Lucio Magri e da Rossana Rossanda, al finanziamento dell’editoria e di conseguenza alle incognite relative alla libertà di stampa e di espressione in Italia. La terza esperienza che vi proponiamo è quella di Fonderia Italia, un think tank creato da un gruppo di ricercatori italiani a Oxford, che “aspira a rinnovare il panorama di partecipazione attiva alla vita democratica italiana”, mediante l’ideazione di progetti e proposte politiche. Sappiamo che queste tre esperienze non esauriscono le molteplici realtà, sia di movimento sia di studio, alternative al pensiero unico dominante oggi in Italia e nel mondo. Le abbiamo considerate tre prospettive che possono arricchire e aiutare a comprendere la molteplicità delle sfide di un presente in straordinario mutamento sociale, economico e ovviamente politico.

Letto 1455 volte Ultima modifica il Venerdì, 16 Marzo 2012 13:15

Potrebbe interessarti anche:

  • Il Reddito di Cittadinanza a 133 € al mese? I conti della serva

    Il fatto che stanno prendendo in giro gli italiani più bisognosi col Reddito di Cittadinanza e con la Finanziaria sta in questo semplice calcolo matematico. Se danno il Reddito di Cittadinanza a 5 milioni di persone, il costo è di 8 miliardi l'anno per un "reddito" di 133 € circa a testa e questa è l'ipotesi voluta da Salvini. Se la cifra erogata in finanziaria sarà di 10 miliardi come vuole Di Maio fanno 166 euro a testa. 

  • Inutili autodafé

    Temo che la normale procedura che si segue dopo aver perso le elezioni, non sia più granché utile. Parlo dell'autodafé, anche detta autocritica. Autocritica invocata in questi giorni dai molti che la chiedono al PD e sopratutto a Renzi, già dimesso. Questi richiedenti autocritica sono proprio da chi non ha votato PD, il che come minimo è strano o sospetto. Sembra che dietro quella di richiesta non ci sia una vera necessità di autocritica, ma piuttosto una voglia molto porcina e inconfessabile di chiedere la pubblica gogna dopo aver finalmente aver scornato il toro.

  • La lontananza tra working class e riformisti in Francia e Italia

    C'è un filo che lega Italia e Francia. Non è solo la comune identità romanza, l'amore per il vino, le belle donne, l'arte e la cultura. Si tratta di una dinamica politica molto simile, dove pare rinascere e riprendere vigore la teoria politica della maggiore possibilità di vittoria se si occupa lo spazio politico detto centro. Macron, da ieri sera il più giovane Presidente della Repubblica Francese, ne è un indizio.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più