Il Bolognino

Venerdì, 05 Ottobre 2018 19:11

Il Reddito di Cittadinanza a 133 € al mese? I conti della serva

Scritto da 

Il fatto che stanno prendendo in giro gli italiani più bisognosi col Reddito di Cittadinanza e con la Finanziaria sta in questo semplice calcolo matematico. Se danno il Reddito di Cittadinanza a 5 milioni di persone, il costo è di 8 miliardi l'anno per un "reddito" di 133 € circa a testa e questa è l'ipotesi voluta da Salvini. Se la cifra erogata in finanziaria sarà di 10 miliardi come vuole Di Maio fanno 166 euro a testa. 


Il grande Reddito di cittadinanza! Se i famosi 80 € di Renzi - che erano una riduzione fiscale annuale di 1000 € a testa l'anno, erano per Lega e M5S una "mancetta elettorale", ci si chiede cosa sia invece un "reddito" di 133€ al mese, cioè 1500 euro circa l'anno.

Ancora, per dare a tutti 780 € come il M5S ha promesso, serve il 3% di deficit perché di miliardi ce ne vogliono almeno 50, ma anche di più. Almeno questi sono i calcoli che la calcolatrice dà a noi. Chissà che al ministero a Roma non dia un altro risultato. La propaganda alla fine mostra la caducità di sé stessa e se messa a confrontarsi con la realtà, casca dal palco, come il famoso asino del proverbio.

Ora, è chiaro che non possiamo permetterci di avvicinarci al 3% di deficit annuo. Di Maio e Salvini, M5S e Lega, hanno appena fatto una colossale marcia indietro sul Def per quanto riguarda l'entità del deficit previsto. Dopo la botta di 20 miliardi di capitalizzazione persi da Piazza Affari nel giorno dopo l'annuncio dell'innalzamento del deficit al 2,8 per il 2019, Di Maio e Salvini hanno fatto una pronta marcia indietro, presupponendo nel DEF un deficit al 2,1 per il 2020 e 1,8 per il 2021. Ma con il 2,1 e il 1,8 di deficit non riusciranno mai a finanziare neanche il solo Reddito di Cittadinanza.

Al che sorge spontanea una domanda. Dove prenderanno i soldi? Probabilmente da tagli alle detrazioni e deduzioni fiscali, cioè aumentando le tasse ai cittadini e alle imprese. O ancora, facendo tagli alla spesa pubblica. Prenderanno cioè da una parte per dare dall'altra, quasi a somma zero. Con tanti saluti a coloro che avevano creduto a un reddito sicuro e pubblico per stare a casa al caldo.

Letto 136 volte

Potrebbe interessarti anche:

  • Primo governo populista al via
    Lega e M5S sono finalmente congolati a nozze, a breve l'annuncio della lista degli invitati, con la benedizione di Papi Silvio Berlusconi. Ovviamente la prima cosa che non si farà sarà la legge sul conflitto di interessi, già stralciata dal "contratto" di governo.
  • Alcune valutazioni sulle elezioni del 4 marzo 2018

    Ne sentiremo di tutti i colori. Molti, con fare da saggi vi diranno che non si possono fare analisi affrettate. Ignorateli. I dati sono talmente chiari e netti da mettere sul piatto una lettura. Alcune mie valutazioni sulle elezioni di ieri, 4 marzo 2018:

  • Se credere di fare controinformazione porta a fare disinformazione

    Negli ultimi due anni a questa parte stiamo assistendo a un evoluzione imprevista dell'informazione e temi che dovrebbero essere a-politici stanno diventando delle carte tornasole della collocazione politica della redazione. Una di queste cartine tornasole è di certo il tema vaccini.

Altro in questa categoria: « 1° Maggio, sindacato dove sei?

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

  • Strage di Bologna, il giudice priore e l'ingiustizia a orologeria
    Scritto da

    Basta, non se ne può più. Si dice che, se sbagliare è umano, perseverare sarebbe diabolico. A prima vista non si direbbe che Rosario Priore possieda fattezze luciferine. Eppure l’insistenza di questo magistrato che, da sei anni a questa parte, non perde occasione per ravvivare, a mezzo stampa, il dolore dei familiari delle vittime d ...

    Venerdì, 08 Luglio 2016 16:13 in Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più