Il Bolognino

Domenica, 08 Aprile 2012 12:02

Almanacco Aprile

Scritto da 

2 aprile 1985, Pizzolungo (TP): un'autobomba della mafia, il cui obiettivo era il giudice Carlo Palermo, uccide BARBARA RIZZO (30 anni) e i suoi due figli gemelli, GIUSEPPE E SALVATORE ASTA, che avevano 6 anni. Il giudice e la sua scorta restano feriti.

6 aprile 2009, L'Aquila: terremoto provoca la morte di 308 persone e circa 1600 feriti. La scossa distruttiva si verifica alle 3.32. Suscita scalpore il dialogo tra gli imprenditori Francesco Maria De Vito Piscicelli e il cognato Gagliardi che, subito dopo il terremoto, vengono intercettati mentre ridono al telefono parlando dei guadagni che potranno avere grazie agli appalti per i lavori di ricostruzione.

7 aprile 1976, Roma: in seguito al lancio di alcune molotov da parte di alcuni militanti dei Comitati Autonomi Operai, un agente di custodia spara e uccide il giovane MARIO SALVI (21 anni)
7 aprile 1981, Roma: le BR uccidono l'agente di custodia RAFFAELE CINOTTI

9 aprile 1969, Battipaglia (SA): durante uno sciopero migliaia di agenti occupano la città, caricano i manifestanti e sparano uccidendo il tipografo CARMINE CITRO di 19 anni e TERESA RICCIARDI di 30 anni, insegnante, colpita mentre era alla finestra di casa.

10 aprile 1991, porto di Livorno: in seguito a uno scontro con la petroliera Agip Abruzzo, il traghetto MOBY PRINCE si incendia provocando la morte di 140 persone

12 aprile 1973, Milano: l'agente ANTONIO MARINO (22 anni) viene colpito e ucciso da una bomba durante una manifestazione di neofascisti

16 aprile 1973, Roma: in seguito a un incendio doloso provocato da tre militanti di Potere Operaio, restano uccisi STEFANO e VIRGILIO MATTEI, figli del segretario della sezione Msi di Primavalle
16 aprile 1975, Milano: al termine di una manifestazione un gruppo di studenti di sinistra aggredisce alcuni studenti di destra; uno di questi (iscritto ad Avanguardia nazionale) si rifugia in macchina, prende una pistola e spara tre colpi, uccidendo lo studente CLAUDIO VARALLI
16 aprile 1988, Forlì: le BR uccidono il costituzionalista ROBERTO RUFFILLI

17 aprile 1975, Milano: durante scontri di piazza, un camion delle forze dell'ordine investe ed uccide GIANNINO ZIBECCHI

20 aprile 1988, Castelmaggiore: la banda della Uno bianca uccide i carabinieri UMBERTO ERRIU e CATALDO STASI
20 aprile 1991, Bologna: la banda della Uno bianca uccide il benzinaio CLAUDIO BONFIGLIOLI

21 aprile 1977, Roma: durante scontri tra polizia e studenti l'agente SETTIMIO PASSAMONTI viene ucciso da due colpi di pistola

25 aprile 1945: Liberazione d'Italia

27 aprile 1966, Roma: in seguito ad un'aggressione fascista all'Università La Sapienza, muore lo studente PAOLO ROSSI
27 aprile 1981, Torre del Greco (NA): durante il rapimento dell'ex presidente della Regione Campania Ciro Cirillo, le BR uccidono l'autista MARIO CANCIELLO e l'agente di scorta LUIGI CARBONE

28 aprile 1977, Torino: le BR uccidono FULVIO CROCE, presidente dell'Ordine degli avvocati

30 aprile 1982, Palermo: la mafia uccide PIO LA TORRE

Letto 1537 volte Ultima modifica il Martedì, 08 Maggio 2012 12:17

Potrebbe interessarti anche:

  • Vorrei un 25 Aprile di tutti

    Il 25 Aprile è purtroppo una festa che ancora oggi divide invece di unire, lo si deve alla nostra storia patria travagliata ma anche e soprattutto al secondo dopoguerra.

  • Cosa sono i terremoti e perché non possono essere previsti?

    Il dottor Pazzurdo è un geologo e ci spiega cosa sono i terremoti e perché non possono essere previsti.

    La Terra è costituita grossomodo da una crosta rocciosa rigida e leggera che galleggia su una massa di rocce allo stato plastico, soggette a movimenti molto lenti (dell'ordine di qualche cm l'anno) innescati dal calore interno della Terra, con risalita del materiale più caldo e sprofondamenti delle porzioni più fredde (moti convettivi).La crosta rigida reagisce a questi movimenti spezzandosi su scala globale in vari lastroni detti "placche". A scala più piccola, la crosta è suddivisa in blocchi separati da grosse e profonde fratture dette "faglie".

  • Appello a Mentana: stasera niente megafono per Gelli

    Stasera la trasmissione de La7 “Bersaglio mobile” farà vedere ed ascoltare ai telespettatori l'ultima intervista rilasciata da Licio Gelli, di cui il Tg7 ha dato una breve anticipazione. A mio parere è vergognoso che, persino da cadavere, si conceda un megafono ad un tale delinquente.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più