Il Bolognino

Lunedì, 14 Aprile 2014 20:29

Fuori Tempi stagione 3 ep 24

Scritto da 

La puntata di questa settimana verte sulle riforme di Renzi ma anche e sopratutto sull’ambiente politico infiammato dalla rinascita di una sinistra che sembra poter spostare gli equilibri politici consolidati e far perdere voti a Berlusconi a favore di Renzi e dei partiti moderati e anche far perdere voti e credibilità a Beppe Grillo e al M5S.

Intanto il viceministro Morando apre all’introduzione del salario minimo e l’agenzia delle entrate certifica che un terzo degli italiani vive in zone del Paese dove l’evasione non è percepita come un reato ma come la normalità, il danno erariale è quantificato solo in quelle zone in circa 90 miliardi di mancate entrate pubbliche all’anno.

Intanto, a pochi giorni dalla commemorazione del genocidio del Ruanda, l’ex presidente Ruandese punta il dito contro Francia e Onu, che lasciarono agire indisturbati i Tutzi. Il genocidio ruandese del 1994 causò un milione di vittime e le responsabilità e l’inattività delle Istituzioni internazionali fu evidente. Breve riflessione e parallelo con la Shoa: olocausto ebraico fu anch’esso un genocidio di classe. Buon ascolto e buona settimana a tutti

 

  • Per scaricare l’episodio di Fuori Tempi clicca col tasto destro qui e seleziona salva con nome
  • Per abbonarsi gratuitamente a Fuori Tempi tramite iTunes clicca qui
  • Per abbonarsi gratuitamente a Fuori Tempi tramite altri FeedReader clicca qui

Interni

  • Salario minimo, il governo apre; Riforme renziane del Senato e Province sono incostituzionali?
  • 1/3 degli italiani sono evasori o elusori, completata la mappa dell’evasore da parte dell’agenzia delle entrate
  • Spostamenti elettorali, B. e Grillo agitatissimi da rinascita della sinistra con Tsipras

Esteri

  • Vent’anni fa la tragedia del genocidio in Ruanda, spuntano accuse contro la Francia
  • L’olocausto fu una genocidio di classe (Eva Braun era ebrea?)
Letto 1002 volte Ultima modifica il Lunedì, 14 Aprile 2014 20:34

Potrebbe interessarti anche:

  • Vincino e la Pietas Post Mortem

    Il piagnisteo sulla morte di Vincino emblema del disagio dei vecchi sessantottini come lui. Non è che se uno è famoso, debba per forza essere un esempio.

  • Stupro: se l'informazione segue la facile indignazione

    E' di questi giorni la notizia che la Corte Costituzionale avrebbe, in una sua sentenza, riconosciuto che se la vittima di uno stupro si è precedentemente ubriacata, allora lo stupro è senza aggravante. La notizia ha ovviamente destato grande indignazione sul web. Per fortuna però, la notizia ha distorto il contenuto della sentenza. Purtroppo la notizia distorta è stata ripresa indistintamente da molte testate nazionali, anche di comprovata serietà. Ma vediamo di cosa si tratta effettivamente.

  • Epic Fail USA e CIA
    50 anni passati a finanziare logge coperte, la massoneria deviata, Gladio, la DC, a investire in Italia con il Piano

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più