Il Bolognino

Venerdì, 24 Giugno 2016 11:09

Quante volte sono stati addomesticati i cani?

Scritto da  Scienticast

L’addomesticamento dei cani è stato un processo lungo e non semplice. Per questo motivo, finora si pensava che fosse avvenuto una volta sola. Tuttavia, i risultati delle analisti genetiche e archeologiche sui reperti di cani domestici creano confusione, e fino a questo momento non si è stati in grado di dire con certezza se il processo di addomesticamento sia avvenuto in Europa, in Estremo Oriente oppure nell’Asia Centrale.

 

Recentemente è stato pubblicato uno studio su Science (del quale abbiamo parlato anche nel nostro podcast) in cui viene presentata una possibile soluzione a questo dilemma: l’addomesticamento potrebbe essere avvenuto non una, bensì due volte, in modo del tutto indipendente, a partire da due popolazioni separate di lupi selvatici presenti in Estremo Oriente e in Europa.

La conclusione deriva da una serie di indagini effettuate su cani domestici vissuti in epoche diverse nei due continenti.  Un team di ricerca guidato dall’Università di Oxford  ha sequenziato il genoma di un cane i cui resti, datati circa 4800 anni, sono stati ritrovati in una tomba di Newgrange, in Irlanda, risalente al Neolitico. Dopodiché, le informazioni genetiche di questo cane sono state messe a confronto con il DNA mitocondriale di una sessantina di cani europei vissuti in epoche comprese tra 14mila e 3mila anni fa e con il DNA di 2500 cani moderni sia europei, sia provenienti dall’Estremo Oriente.

Da questi studi preliminari sono emersi alcuni risultati interessanti. Il cane di Newgrange ha mostrato molte più similitudini con i cani europei rispetto a quelli asiatici, ed è molto più affine a quelli moderni rispetto a quelli antichi. Tra i cani europei e quelli asiatici esistono specifiche e notevoli differenze genetiche, che sono ben diverse da quelle documentate tra le razze di lupi presenti inizialmente nel Paleolitico nell’Asia dell’Est e in Europa, e che si sono create quindi in un periodo successivo. Le evidenze mostrano che esiste una chiara discontinuità genetica tra le popolazioni di cani domestici europei antiche e moderne, suggerendo che a un certo punto sia avvenuto un processo di ricambio, probabilmente per l’arrivo di altri cani domestici da un altro luogo.

The_endangered_gray_wolf_canis_lupusIl lupo grigio, parente molto prossimo del cane lupo cecoslovacco dell’immagine di copertina.

Per completare e confermare l’analisi, il team di ricerca ha proceduto ad esaminare tutta la documentazione archeologica sui cani addomesticati dell’Eurasia, e ha trovato che le testimonianze sui reperti di cani domestici in Asia Centrale sono di almeno 4000 anni più tardive rispetto a quelle relative agli estremi opposti dell’Eurasia, dove i cani domestici erano presenti oltre 12500 anni fa.

La conclusione è che gli eventi devono essersi svolti più o meno nel modo seguente.

  • Esistevano due popolazioni distinte e separate di lupi selvatici in Europa e in Estremo Oriente.
  • Da queste due popolazioni, gli uomini hanno proceduto indipendentemente ad un processo di addomesticamento; si sono venute così a creare due popolazioni diverse di cani domestici.
  • Ad un certo punto, alcune popolazioni umane sono migrate dall’Asia dell’Est in Europa, portando con sé i propri cani e passando dall’Asia centrale.
  • A causa dell’effetto “collo di bottiglia” (un fenomeno di deriva genetica) i cani asiatici migranti hanno portato con sé solo una parte del patrimonio genetico della popolazione originaria.
  • Arrivando in Europa, i cani domestici asiatici hanno rimpiazzato quasi totalmente quelli autoctoni, creando una progenie con caratteristiche distinte sia da quelle dei cani domestici europei, sia di quelli asiatici.

Tecnicamente, non si può escludere che sia esistita un’unica popolazione di cani domestici che si è diffusa altrove; ma se così fosse, le datazioni relative ai resti canini dovrebbero mostrare un andamento crescente o decrescente lungo l’Eurasia, cosa che, come abbiamo visto, non succede. L’ipotesi dei due processi di addomesticamento indipendenti resta quindi la più probabile, anche se, considerate le incertezze di questo tipo di analisi, richiede di essere verificata da ulteriori studi e ritrovamenti.

 


Fonte: Laurent A. F. Frantz et al. 2016. ”Genomic and archaeological evidence suggest a dual origin of domestic dogs”. Science, vol. 352, no. 6290, pp. 1228-1231; doi:10.1126/science.aaf3161

Scritto originariamente per Scientificast.it da Silvia Kuna Ballero 

Letto 1144 volte

Potrebbe interessarti anche:

  • Quanta astronomia c'è nel vostro smartphone?

    L’astronomia è la più antica delle scienze e da sempre ha un grande impatto sulla visione del mondo che ci circonda. Attraverso secoli di storia, gli esseri umani hanno rivolto gli occhi al cielo per navigare gli oceani, per decidere quando piantare le sementi ma soprattutto per cercare la risposta alle domande fondamentali, quali “da dove veniamo?”, “dove andiamo?” e  magari la risposta alla fine è davvero 42 se solo sapessimo formulare la giusta domanda…

  • E' più facile trovare un alieno o l'anima gemella?

    “Cavolo ma è possibile che non riesco a trovare una ragazza? Oramai è diventato più facile trovare un alieno!”  Quanti di noi hanno detto o si sono sentiti dire questa frase davanti a un bicchiere di birra in una serata non particolarmente euforica?

  • Quando gli animalisti uccidono (senza rendersene conto)

    Il 20 aprile si è verificato, nel Dipartimento di Farmacologia di Milano, un episodio molto grave: un gruppo di attivisti del movimento “Coordinamento Fermare Green Hill” è riuscito a entrare nello stabulario che ospita gli animali da laboratorio e si è incatenato il collo alle maniglie delle porte di ingresso, impedendo a chiunque l’ingresso, fino a quando non sono iniziate le trattative con la direttrice del Dipartimento per liberare gli animali presenti.

Commenti   

 
BestHenry
0 #3 BestHenry 2018-11-03 22:57
I see you don't monetize your page, don't waste your traffic, you can earn additional
bucks every month. You can use the best adsense alternative for any type
of website (they approve all websites), for more info simply search in gooogle:
boorfe's tips monetize your website
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
LinwoodJuicy
0 #2 LinwoodJuicy 2018-10-20 18:53
Hi. I see that you don't update your website too often. I know that writing articles is time consuming and boring.
But did you know that there is a tool that allows you to create new articles
using existing content (from article directories or other blogs from
your niche)? And it does it very well. The new posts are unique and pass the copyscape test.
Search in google and try: miftolo's tools
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
MonicaSmall
0 #1 MonicaSmall 2018-02-14 00:14
I have checked your page and i have found some duplicate content, that's why you don't rank high in google,
but there is a tool that can help you to
create 100% unique content, search for; Boorfe's tips unlimited content
Citazione | Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

  • Strage di Bologna, il giudice priore e l'ingiustizia a orologeria
    Scritto da

    Basta, non se ne può più. Si dice che, se sbagliare è umano, perseverare sarebbe diabolico. A prima vista non si direbbe che Rosario Priore possieda fattezze luciferine. Eppure l’insistenza di questo magistrato che, da sei anni a questa parte, non perde occasione per ravvivare, a mezzo stampa, il dolore dei familiari delle vittime d ...

    Venerdì, 08 Luglio 2016 16:13 in Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più