Il Bolognino

Giovedì, 29 Marzo 2012 13:00

La nave pirata si appresta a solcare i cieli

Scritto da 
The Pirate Bay solcherà i cieli? The Pirate Bay solcherà i cieli?

Dopo anni di sviluppo e ricerca sui droni volanti, macchine complesse e versatili dalle possibilità praticamente illimitate e finora utilizzate sempre e soltanto dai signori della guerra come armi volanti senza pilota, ecco che ThePirateBay (TPB), contro ogni aspettativa, spiazza tutti e decide di far volare uno sciame di droni-server dove nessuno potrà spegnerli e sigillarli.

 

Le polemiche nei confronti del popolare sito di indicizzazione di file torrent  risalgono a molto prima dei recenti attacchi a Megaupload e tvShack, ma l'agguerrito portale svedese non ha reso la vita facile ai suoi avversari, e nonostante querele, multe, e l'oscuramento in diversi paesi (tra cui l'italia), il sito di BitTorrent più resistente dell'universo, come si autodefinisce, continua a restare online e fornire i suoi servizi a migliaia di utenti da tutto il mondo.

Quello che è sicuro, è che dietro tale proverbiale resistenza c'è il continuo, duro lavoro di menti geniali. Risale solo a qualche mese fa la fine dei lavori per rimuovere dal portale tutti i file .torrent, che avrebbero potuto permettere a qualche authority di accusarlo di ospitare file protetti da copyright (nonostante i file torrent non siano altro che un collegamento, fisicamente scollegati dai file coperti da diritti d'autore) , passando integralmente all'uso dei MagnetLink, i quali non contengono nessuna  informazione sulla posizione dei file ricercati, e funzionano solo dal momento in cui almeno un utente in possesso del file torrent desiderato sia connesso alla rete.

 

Non contenti, gli sviluppatori di ThePirateBay che, come potete leggere dalla voce Wikipedia, sono sempre all'avanguardia in fatto di innovazioni, hanno recentemente annunciato che sono intenzionati a 'decentralizzare' i loro server in un modo alquanto atipico: stando alle loro dichiarazioni, i contenuti del sito verranno spostati su dei droni volanti che rimarranno in volo sulle acque internazionali, fuori dalla giurisdizione di chiunque.

L'idea può sembrare fantascientifica nonché costosissima, ma i rapidissimi sviluppi che stanno avendo i droni volanti, uniti all'uscita del Raspberry PI, un computer dalle dimensioni di una carta di credito e dal costo di soli 25 dollari, non la fanno sembrare poi tanto assurda. Inoltre, trovo semplicemente fantastico che qualcuno finalmente si dedichi allo sviluppo di droni al di fuori dell'uso militare.

Non resta che domandarci se dopo centinaia di anni di favole su navi pirata volanti, i ragazzi di TPB riusciranno davvero a solcare il cielo.


PS: Dimenticavo, se ancora vi viene difficile crederci, sappiate che c'è chi già ha sperimentato, con tecnologie più costose, una rete di condivisione files composta da droni volanti: Articolo su TorrentFreak (in inglese)

Letto 2456 volte Ultima modifica il Giovedì, 29 Marzo 2012 13:23

Potrebbe interessarti anche:

  • 1° Maggio, sindacato dove sei?

    Se i sindacati usassero il 1° Maggio per capire i propri errori invece di fare il Concertone, forse, sarebbe meglio per tutti. La butto là come riflessione, non come polemica, ma come critica costruttiva. Sopratutto alla luce del fatto che la produttività del settore privato italiano è pari a quella di Francia e Germania, le ore lavorate sono 1/3 in più, ma gli stipendi sono la metà.

  • Fuori Tempi Stagione 3 Episodio 14

    E arriva il nuovo appuntamento settimanale con Fuori Tempi di Paolo Perini in una settimana relativamente tranquilla dal punto di vista politico.

  • Canned Dreams, il Capitalismo nel barattolo

    Ieri sera ho visto il documentario "Canned Dreams" per la regia di Katja Gauriloff, nell'ambito della pregevole rassegna "Tutti nello stesso piatto", organizzata a Trento da Altromercato e Mandacarù e arrivata alla quarta edizione. Il documentario, che non pochi potrebbero definire scioccante nella sua asciuttezza espositiva e documentaristica, impreziosito da una fotografia eccellente, parla delle risorse naturali che compongono il contenuto di un barattolo di ravioli, ma in realtà parla di noi.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

  • Strage di Bologna, il giudice priore e l'ingiustizia a orologeria
    Scritto da

    Basta, non se ne può più. Si dice che, se sbagliare è umano, perseverare sarebbe diabolico. A prima vista non si direbbe che Rosario Priore possieda fattezze luciferine. Eppure l’insistenza di questo magistrato che, da sei anni a questa parte, non perde occasione per ravvivare, a mezzo stampa, il dolore dei familiari delle vittime d ...

    Venerdì, 08 Luglio 2016 16:13 in Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più