Il Bolognino

Maggio 2011. La polizia tedesca arresta un uomo sospettato di essere un membro della nota organizzazione terroristica al-Qaeda. Al momento dell'arresto l'uomo portava con sè una memory card contenente una cartella protetta da password, i cui contenuti sono stati in seguito svelati dalla Bundeskriminalamt, la polizia criminale federale tedesca, che ha trovato all'interno della cartella incriminata quello che in apparenza sembrava essere un semplice filmato pornografico nominato KickAss.
Non sorprende certo il trovare un uomo che protegge con password la directory in cui nasconde i suoi video hard; sorprende forse un pò di più lo scoprire 141 documenti di testo appartenenti ad al Qaeda nascosti all'interno del suddetto filmato con la tecnica della Steganografia. Documenti dai nomi eloquenti come "Lavori Futuri" "Lezioni Apprese", "Rapporto sulle Operazioni".

Dopo anni di sviluppo e ricerca sui droni volanti, macchine complesse e versatili dalle possibilità praticamente illimitate e finora utilizzate sempre e soltanto dai signori della guerra come armi volanti senza pilota, ecco che ThePirateBay (TPB), contro ogni aspettativa, spiazza tutti e decide di far volare uno sciame di droni-server dove nessuno potrà spegnerli e sigillarli.

Gli USA sono decisi a giocare duro in quella che Ars Technica definisce “Copyright war”. Dopo la celebre richiesta di estradizione nei confronti di Kim “Dotcom” Schmitz, fondatore di Megaupload, è il turno di Richard O’Dwyer, stavolta non un ex-hacker multimilionario, ma uno studente inglese di 23 anni, proprietario di tvShack.

In Giugno 2010 il dominio tvShack.net che ospitava il sito è stato sequestrato dall’Immigration and Customs Enforcement (ICE), un’agenzia governativa statunitense. Ma il ragazzo ha ben presto spostato il sito su un nuovo dominio, tvShack.cc che, non richiedendo un domain registrar americano, non sarebbe dovuto ricadere nella giurisdizione degli States....

Venerdì, 16 Marzo 2012 00:00

Sulla scialuppa dell'8 marzo

Scritto da

“Prima le donne e i bambini”: una regola arcaica che individua in noi femmine, e nei più piccini, i primi da mettere in salvo. Vale su una barca se sta per affondare, dovrebbe contare in un Paese in crisi: la bussola andrebbe puntata in direzione del futuro. E le strategie di marketing lo hanno intercettato, vedono quante siamo: donne e giovani, per vendere prodotti, svecchiare partiti, attirare consenso. Siamo tanti e tante, siamo in superficie. Ma rimaniamo dietro le quinte nel teatro del potere e dove si tirano le fila.

Giovedì, 01 Marzo 2012 00:00

Crisi del Manifesto, crisi dell'editoria

Scritto da

La crisi de Il Manifesto è sia endogena alla struttura stessa del giornale comunista e legata alla crisi profonda della sinistra italiana, sia esogena ad esso, più ampia e riguarda tutto il mondo dell'editoria italiana. Il Manifesto è nato prima come esperienza politica di critica interna al comunismo italiano e al Partito Comunista italiano di Lucio Magri e Rossana Rossanda e altri, poi è diventato un quotidiano di critica radicale al capitalismo e al consumismo. I problemi interni al quotidiano stesso, sviscerati a Bologna, il 25 febbraio scorso in occasione della nazionale dei circoli de Il Manifesto sono principalmente di ordine economico, ma non solo. Il Manifesto è in rosso, ma non stavolta non parliamo di politica...

 


Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più