Il Bolognino

Mercoledì, 10 Settembre 2014 15:25

Marchionne e le ricette nefaste del turbo capitalismo

Scritto da

"Il mercato del lavoro in Italia è assurdo, in nessun Paese è così, il governo deve togliere assolutamente l'articolo 18". Con queste parole esordiva pochi giorni fa Marchionne, AD di Fiat Chrisler prima di preannunciare la fatidica frase che sarebbe stato il preludio alla cacciata di Montezemolo dalla Ferrari: " tutti sono utili nessuno è indispensabile". Le parole dell'Ad arrivano proprio mentre il governo sta pensando di approntare la seconda parte del Jobs Act e sta costruendo la finanziaria per il 2015. Oggi, intanto, è arrivata la cacciata ufficiale corroborata dall'ennsima liquidazione atrocemente elevata per l'ex AD di Ferrari Luca Cordero di Montezemolo: ben 64 milioni di euro. "Il capitalismo italiano regola i suoi conti a spese delle aziende, degli utili che potrebbero essere reinvestiti e dei lavoratori", asserisce il governatore della Toscana Enrico Rossi, e la sua, ci pare la sintesi più azzeccata.

Martedì, 01 Aprile 2014 14:05

La nuova Aspi con il Jobs act

Scritto da

Il nodo centrale attorno a cui gravitano non solo le sorti del governo Renzi, ma senza esagerare le sorti del Paese, è il nodo del lavoro, cioè l'occupazione.

Venerdì, 17 Gennaio 2014 09:34

Job Act, una proposta sulla giusta strada

Scritto da

"Il Job Act và nella giusta direzione" : No, non l'ha detto un ministro Pd, ma l'Unione Europea, che non premia mai un idea italiana. Proposto dal nuovo segretario Pd, Matteo Renzi, rischia ancora prima di trasformarsi in proposta di legge in uno di quegli spauracchi per chi vuole far rimanere immobile questo Paese, come lo furono i Pacs e molte altre buone riforme. Per completezza e corretezza però il Job Act, è una proposta a metà strada tra un sussidio di disoccupazione e il vero reddito minimo garantito.

Lunedì, 09 Settembre 2013 08:45

Fiat-Fiom e il nodo rappresentanza sindacale

Scritto da

La scorsa settimana Fiat è stata obbligata a reintegrare sul posto di lavoro i lavoratori/sindacalisti Fiom e a permettere la loro attività sindacale all'interno dell'azienda, in ottemperanza alla decisione della Corte Costituzionale che ha stabilito che nessun sindacato può essere escluso per non aver firmato un contratto. Fiat però ha affermato che gli investimenti in Italia sono subordinati all'approvazione di una legge sulla rappresentanza sindacale. Prontamente il governo sta ragionando sulla legge richiesta dalla più importante azienda privata italiana.

La situazione lavorativa e sociale in Italia sta prendendo tinte fosche, ed è un prodotto di decisioni economiche fallimentari europee (austerità) e nazionali. La risposta di parte della politica è togliere l'Imu, cioè una delle poche imposte che colpiscono la rendita invece che il lavoro e i consumi. Per fermare il declino si parla spesso di “nuovo welfare”. Si discute spesso e impropriamente di Reddito minimo di cittadinanza, Salario minimo, Reddito di garanzia, confondendo le tre misure. Qui di seguito provo a fare chiarezza terminologica e contenutistica, senza pretesa di esaustività.

Pagina 2 di 4

Dove ci porta l'UE

Memoria Collettiva

  • Strage di Bologna, il giudice priore e l'ingiustizia a orologeria
    Scritto da

    Basta, non se ne può più. Si dice che, se sbagliare è umano, perseverare sarebbe diabolico. A prima vista non si direbbe che Rosario Priore possieda fattezze luciferine. Eppure l’insistenza di questo magistrato che, da sei anni a questa parte, non perde occasione per ravvivare, a mezzo stampa, il dolore dei familiari delle vittime d ...

    Venerdì, 08 Luglio 2016 16:13 in Memoria Collettiva

La voce di Bologna

  • Vaccini tra paure e realtà, la serata
    Scritto da

    L'iniziativa “Vaccini tra paure e realtà” promossa dall'associazione ‘Minerva Associazione di Divulgazione” e dal blog ‘Bufale un tanto al chilo’, si terrà sabato 21 Marzo alle ore 20.45 presso lasala sala consigliare Cenerini del quartiere Saragozza. Noi de ilbolognino.info segnaliamo ...

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:31 in Bologna

Multimedia

  • Fuori Tempi 4x20 finale stagione

    Paolo Perini, in collaborazione con Ipn e ilbolognino.info, con questa ultima puntata salutano gli appassionati e gli ascoltatori cogliendo l’occasione per una breve analisi dei fatti politici più importanti che abbiamo seguito in questa Quarta stagione di Fuori Tempi, a cavallo tra la seconda parte del 2014 e il 2015.

    Ho scelto per voi di ricordare e di approfondire, come ...

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili, anche di terze parti. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookies nel tuo browser Voglio saperne di più